Supro Island Jamesport

(di Reno Brandoni) Io con una chitarra elettrica in mano? Non me lo sarei mai aspettato, eppure è accaduto e ormai questo strumento fa parte del set nei miei laboratori dedicati al volume La notte in cui inventarono il rock, ispirato all’infanzia di Jimi Hendrix, pubblicato in coedizione con le Edizioni Curci nel mese di aprile.

Quando ho iniziato a scrivere il libro, sapevo che avrei dovuto fare i conti con amplificatori ed effetti speciali, e che l’utilizzo di uno strumento elettrico sarebbe stato indispensabile. Non avevo ancora ben chiaro quale chitarra utilizzare. Durante le ricerche biografiche su Jimi ho scopero che la sua prima seicorde era una Supro Ozark bianca e, pur non conoscendola, ho immediatamente deciso che quella doveva essere la mia chitarra. Ho iniziato le ricerche per procurarmene una, convinto che avrei dovuto cercarla di seconda mano su eBay, visto che non avevo mai sentito parlare di questo marchio. Invece sono stato aiutato dalla fortuna. Scopro che la Supro sta rilanciando il suo marchio sfruttando proprio la Ozark come strumento di riferimento della sua linea vintage. La ricerca allora si è indirizzata subito su un eventuale distributore, ed ecco la seconda inaspettata ma gradita sorpresa. Dopo qualche breve interrogazione su Internet scopro che il marchio in Italia è distribuito da Mogar Music.

Così contatto Riccardo Costarelli, gli racconto tutta la storia del libro e di come mi piacerebbe, nei laboratori, presentare ai ragazzi quello strumento. Riccardo, in breve tempo, riesce a procurarmi una Supro Jamesport bianca, che è quella che più si avvicina allo stile vintage della Ozark originale, anzi direi che è quasi identica; evidentemente la casa madre voleva sfruttare al massimo la celata notorietà di quello strumento. Riceverla a casa e poterla provare è stata una gioia e una sorpresa di cui ringrazierò sempre la Mogar Music.

La Jamesport fa parte della serie Island, che a sua volta comprende tre distinti modelli, riconoscibili dal numero dei pickup Gold Foil on board. Tre per la Hampton, due per la Westbury, e uno per la Jamesport. I pickup sono una replica accurata degli originali Supro Clear-Tone degli anni ’50 e ’60. La caratteristica principale di questi pickup si può riassumere in questa definizione: un campo magnetico molto ampio e una banda passante molto larga, a basso rumore.

La chitarra è essenziale, ben bilanciata, moderna, anche se con una forte ispirazione vintage. Suono potente, con una tastiera comoda e confortevole. Certo, non sono la persona giusta per fare comparazioni o descrizioni analitiche del suono: la mia esperienza acustica mi ha sempre tenuto distante dagli strumenti elettrici e i miei commenti sono sicuramente più legati alla storia dello strumento e all’immediato feeling che mi ha trasmesso. Ma anche questo fa parte delle caratteristiche di uno strumento, no?

Ho provato a collegarla all’amplificatore e a quei pochi ‘pedalini’ necessari a raggiungere un suono più hendrixiano possibile. E devo dire che mi sono avvicinato rapidamente all’obiettivo, avendo incontrato pochi problemi di configurazione e settaggio.

La chitarra suonata ‘in piedi’ con la tracolla – cosa che per chi è abituato a suonare seduto non è roba da poco – regala subito un senso di pieno controllo, con la sensazione di dominare il palco. Forse sarà dovuto anche alla posizione ‘eretta’, e questo status mi riporta ai ricordi d’infanzia, quando davanti allo specchio – con una vecchia Carmelo Catania appesa a una cinghia realizzata con spago e chiodi – imitavo le gesta dei miei eroi del rock, da Ritchie Blackmore a Eric Clapton!

Cosa aggiungere, se non che stento ancora a crederci di poter portare in giro questo strumento e di poterlo mostrare, raccontando quanto rock è passato dalla sua tastiera e dalle sue corde.

Vorrei concludere con il solito augurio di buon fingerpicking, ma non mi pare il caso. Però una chitarra è sempre veicolo di sogni, tenetela ben stretta, per non lasciarli fuggire.

Reno Brandoni

Supro Island Jamesport

Costruzione: Cina

Importatore: Mogar Music S.p.A. – Via Bernini, 8 – Lainate (MI) – tel. +39 02 935961 / fax +39 02 93596201

info@mogarmusic.it

...sull'Autore

Related Posts

Lascia il tuo commento