Serena Finatti “Fragile e fiera”

Un disco ben pensato, scritto e realizzato. La cantautrice friulana Serena Finatti, spogliatasi dello pseudonimo dietro cui si nascondeva – il duo acustico Deja in compagnia del chitarrista Andrea Varnier – si presenta con il suo secondo CD intestato a suo nome (il primo era Serena più che mai del 2014), intitolato Fragile e fiera. Ancora aggettivi, questa volta per confrontarsi con la realtà, con il mondo spesso ostile che costringe l’essere umano e la donna in particolare a dure prove da superare. Come quella descritta nella title track, la drammatica realtà delle ingiustizie e delle violenze sulle donne di cui Serena si fa portavoce, e delle quali è fiera e speranzosa nella capacità di riscatto. Altro brano toccante, “Chissà”, dedicato al caso di Giulio Regeni, compaesano della Finatti, che da più di due anni aspetta giustizia e verità.

Gli arrangiamenti sono molto curati ed essenziali, con la chitarra acustica di Andrea Varnier attenta a cesellare le architetture entro cui inquadrare le linee melodiche di Serena, che lei esprime con limpida partecipazione. Pianoforte, suonato da Serena stessa, e percussioni completano la strumentazione. Un coro giovanile – Sing&Feel – partecipa con calore ai ritornelli della title track.

Messaggi e sonorità, ben miscelati da una sapiente scrittura.

G.L

Avatar
...sull'Autore

Related Posts

Lascia il tuo commento