D’Angelico DAPG200NACCPS

(di Marco Alderotti) Azienda conosciuta principalmente per le splendide chitarre archtop, con prezzi da capogiro, il marchio D’Angelico è stato recentemente acquistato da un team di giovani intraprendenti, con lo scopo di offrire strumenti di qualità degna della casa, ma ad un prezzo accessibile. A catalogo, oltre alle sempre ottime semiacustiche, è presente una nuova linea di chitarre acustiche con un design unico, appariscente e di grande impatto estetico, che già fanno molto parlare.

È il caso della nuova D’Angelico DAPG200NACCPS, chitarra elettro-acustica a spalla mancante della serie Premier Gramercy, progettata in America e costruita in Cina. Il corpo ha forma Grand Auditorium, con top in abete Sitka massello dalle venature aperte e longilinee, molto belle esteticamente, mentre per fasce e fondo è stato utilizzato il mogano (laminato). Il manico, in un unico blocco sempre in mogano, è molto sottile con una forma a ‘C’ che sicuramente invoglia a suonare, con un alto comfort esecutivo. Sia per il ponte che per la tastiera la scelta è andata a favore dell’ovangkol, essenza molto simile per caratteristiche visive e sonore al palissandro indiano.

I 20 tastini, di medie dimensioni, sono montati e rifiniti alla perfezione, e sulla tastiera sono presenti dei segnatasti in pearloid dalla forma rettangolare, non piccoli ma gradevoli e in linea con l’estetica generale della chitarra. La rosetta attorno alla buca è formata da tre anelli in abalone/ABS, semplice ed elegante al contempo, e sempre sul top è presente un generoso battipenna tartarugato, dalla forma particolare caratterizzata da scalini, che si fa apprezzare per disegno e originalità. Un generoso binding bianco delinea il corpo della chitarra, mentre la generosa paletta dalla forma tipicamente D’Angelico è in nero lucido, con sopra riportato un particolare intarsio in similmadreperla. Sulla stessa sono montate sei meccaniche cromate, dal disegno unico e dal funzionamento preciso e gradevole, con buona tenuta dell’accordatura. Selletta e nut sono in TusQ bianco. È presente il secondo bottone per la tracolla. L’esemplare in prova è in finitura naturale lucida, ma è disponibile anche la versione vintage sunburst. Concludiamo la descrizione facendo presente che la chitarra ha una scala di 25” e misura al nut soltanto 43 mm. Come detto precedentemente è elettrificata, con sistema proprietario D’Angelico a una via (solo piezo). Di serie non viene fornito alcun case.

Appena imbracciato lo strumento, si rimane colpiti dalla leggerezza e dal buon bilanciamento, grazie a una buona distribuzione dei pesi. Come specifica l’azienda, il piano armonico è particolarmente sottile, questo per consentire maggiore risonanza e chiarezza tonale. Già dai primi accordi si capisce che siamo di fronte a una chitarra seria, professionale e con un gran suono, benché la fascia di prezzo cui appartiene sia quella medio-bassa. Come ripeto, il setup aiuta molto, con una action da corsa e un manico un po’ strettino per la mia mano, ma ultrascorrevole e stracomodo.

Tutte le note suonano alla perfezione, nessun buzz di troppo, e tutto sommato le tecniche da me predilette sono risultate convincenti senza particolari limiti. I tanti chitarristi elettrici bisognosi di una buona acustica sorrideranno davanti a tanta comodità d’uso. Plettro, thumbpick, o con le sole dita, i risultati sono assicurati, restituendo sempre e comunque un timbro caldo e presente.

L’amplificazione on-board è progettata direttamente dalla casa. Come controlli a nostra disposizione abbiamo: equalizzatore a tre bande con bassi/medi e alti, tasto tuner con display e tre led a indicare una perfetta intonazione, spia batteria più volume generale. Collegata a un ampli per acustica i risultati sono più che convincenti, con un suono molto naturale e mai vetroso, a dispetto di tanti altri sistemi piezo. È vero, bisogna lavorare un po’ sull’equalizzazione, ma già con minime correzioni si riesce a trovare un buon timbro con dinamica a sufficienza. Personalmente non amo i sistemi solo piezo, ma sicuramente D’Angelico ha fatto un ottimo lavoro, anche se per i miei gusti avrei aggiunto un microfono interno per avere un po più di ‘aria’ nella resa finale.

Chitarra consigliata soprattutto per cantautorato e strumming in generale, ma anche per chi è in cerca di un buon ‘muletto’ dalla grande estetica e dal suono caldo, maturo e naturale, con un rapporto qualità/prezzo più che allettante.

marcoalderotti1966@gmail.com

Strumento gentilmente concesso per la prova da Niccolai Grandi Magazzini della Musica di Vicopisano (Pisa).

Scheda tecnica

D’Angelico DAPG200NACCPS

Tipo: Chitarra acustica elettrificata

Shape: Grand auditorium

Serie: Premier Gramency

Top: Abete sitka massello

Fondo e fasce: Mogano (laminato)

Manico: Mogano

Tastiera e ponte: Ovangkol

Nut e traversino: Tusq bianco

Meccaniche: Die cast cromate

Elettronica: D’Angelico preamp (solo piezo)

Prezzo: Euro 450,00 (IVA compresa)

Distributore: www.girap.it

Avatar
...sull'Autore

Related Posts

Lascia il tuo commento