Verso l’Acoustic Guitar Meeting di SarzanaVerso l’Acoustic Guitar Meeting di Sarzana

Il logo della manifestazione

I corsi di formazione
I primi tre giorni del festival, dal mercoledì 23 al venerdì 25 maggio, saranno dedicati ai Corsi di formazione di liuteria e didattica per chitarra acustica.
A inaugurare le lezioni di liuteria sarà Roy McAlister con il corso “Disegna e costruisci il tuo originale modello di chitarra”, che mostrerà come realizzare prototipi
dei propri disegni con il minimo investimento finanziario. Una chitarra costruita da McAlister per l’AGM e che verrà finita durante il corso, sarà messa in palio in una lotteria, il cui ricavato andrà alle popolazioni del levante ligure colpite dall’alluvione dell’ottobre-novembre 2011. Sarà poi la volta di Jean Larrivée con “Le creazioni e l’esperienza di un grande liutaio”, dove verranno illustrati i metodi di lavoro e le strategie della nota azienda canadese. Quindi Cat Fox e Rick Davis, moglie e marito liutai di Seattle, terranno il corso “Quando un liutaio sbaglia: interventi tecnici di riparazione a comuni (e anche non comuni) errori di liutai”. Cat Fox è stata apprendista di William R. Cumpiano, l’autore insieme a Jonathan D. Natelson del fondamentale testo di liuteria Guitarbuilding – Tradition & Technology, ed è rimasta dopo l’apprendistato in quel laboratorio come tecnico di riparazione, fino all’apertura nel 1989 del proprio centro Sound Guitar Repair. Davis ha diretto la rivista professionale di liuteria Guitar Maker e costruisce le Running Dog Guitars. Il corso si concluderà con una lezione del giornalista John Thomas, collaboratore della prestigiosa rivista Fretboard Journal, su “Le regolamentazioni e le leggi sull’importazione ed esportazione di legni sonori”, toccando il recente caso dell’azienda Gibson, perquisita e multata dal Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti. Inoltre, nel pomeriggio di sabato 26 maggio, si terrà una conferenza su “La chitarra battente dalle origini a oggi” con Rosalba De Bonis, erede della storica liuteria calabrese De Bonis, Francesco Loccisano e Bob Brozman.
Le lezioni di didattica chitarristica prevedono il corso di Davide Mastrangelo suTecniche di base ed avanzate per chitarra acustica”, che verterà in particolare
sull’adattamento per chitarra acustica sola, il sistema CAGED come base per l’improvvisazione polifonica, le sostituzioni armoniche. E a seguire il corso di Bob Brozman su “Ritmi e tecniche per chitarra acustica – lap steel hawaiana – il blues dal mondo”. Infine, nella mattinata di sabato 26 maggio, si svolgerà un seminario su cavi e microfoni, curato da Angelo Tordini del Reference Laboratory e dedicato a chitarristi, bassisti, musicisti e fonici. La parola d’ordine sarà: «Il segnale che si perde lungo una catena audio a causa di un cablaggio inadeguato non è più recuperabile!»

Canobio Pagliari di Antonio Stradivari

Da Antonio Stradivari  a C.F. Martin
Da venerdì 25 a domenica 27 maggio si terrà inoltre l’interessantissima esposizione “Ri…sonanze – Mostra di chitarre storiche da Antonio Stradivari a C.F. Martin – La chitarra e la sua evoluzione nei secoli” a cura dei liutai Leo Petrucci e Franco Di Filippo. La mostra costituirà un  breve percorso guidato sul mondo della chitarra, attraverso corde in budello, nylon e metalli filati, la nascita dei modelli più famosi, l’ingegno dei liutai e l’influenza della tecnologia. Durante la mostra saranno esposti strumenti di elevato valore storico e artistico, dalla rarissima Canobio Pagliari di Antonio Stradivari del 1681 ai primi modelli romantici della scuola napoletana dell’Ottocento, dai modelli classici e flamenco della scuola spagnola di Torres ai modelli Lira, Arpa e a doppia tavola armonica, dalle gipsy manouche (con la Mogar appartenuta a Django Reinhardt) alle resofoniche e hawaiane per terminare con una serie di interessanti  modelli acustici di scuola italiana e americana.


Chitarra Acustica, 2/2012, p. 8

Il logo della manifestazione

I corsi di formazione
I primi tre giorni del festival, dal mercoledì 23 al venerdì 25 maggio, saranno dedicati ai Corsi di formazione di liuteria e didattica per chitarra acustica.
A inaugurare le lezioni di liuteria sarà Roy McAlister con il corso “Disegna e costruisci il tuo originale modello di chitarra”, che mostrerà come realizzare prototipi
dei propri disegni con il minimo investimento finanziario. Una chitarra costruita da McAlister per l’AGM e che verrà finita durante il corso, sarà messa in palio in una lotteria, il cui ricavato andrà alle popolazioni del levante ligure colpite dall’alluvione dell’ottobre-novembre 2011. Sarà poi la volta di Jean Larrivée con “Le creazioni e l’esperienza di un grande liutaio”, dove verranno illustrati i metodi di lavoro e le strategie della nota azienda canadese. Quindi Cat Fox e Rick Davis, moglie e marito liutai di Seattle, terranno il corso “Quando un liutaio sbaglia: interventi tecnici di riparazione a comuni (e anche non comuni) errori di liutai”. Cat Fox è stata apprendista di William R. Cumpiano, l’autore insieme a Jonathan D. Natelson del fondamentale testo di liuteria Guitarbuilding – Tradition & Technology, ed è rimasta dopo l’apprendistato in quel laboratorio come tecnico di riparazione, fino all’apertura nel 1989 del proprio centro Sound Guitar Repair. Davis ha diretto la rivista professionale di liuteria Guitar Maker e costruisce le Running Dog Guitars. Il corso si concluderà con una lezione del giornalista John Thomas, collaboratore della prestigiosa rivista Fretboard Journal,
su “Le regolamentazioni e le leggi sull’importazione ed esportazione di legni sonori”, toccando il recente caso dell’azienda Gibson, perquisita e multata dal Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti. Inoltre, nel pomeriggio di sabato 26 maggio, si terrà una conferenza su “La chitarra battente dalle origini a oggi” con Rosalba De Bonis, erede della storica liuteria calabrese De Bonis, Francesco Loccisano e Bob Brozman.
Le lezioni di didattica chitarristica prevedono il corso di Davide Mastrangelo suTecniche di base ed avanzate per chitarra acustica”, che verterà in particolare
sull’adattamento per chitarra acustica sola, il sistema CAGED come base per l’improvvisazione polifonica, le sostituzioni armoniche. E a seguire il corso di Bob Brozman su “Ritmi e tecniche per chitarra acustica – lap steel hawaiana – il blues dal mondo”. Infine, nella mattinata di sabato 26 maggio, si svolgerà un seminario su cavi e microfoni, curato da Angelo Tordinidel Reference Laboratory e dedicato a chitarristi, bassisti, musicisti e fonici. La parola d’ordine sarà: «Il segnale che si perde lungo una catena audio a causa di un cablaggio inadeguato non è più recuperabile!»

Canobio Pagliari di Antonio Stradivari

Da Antonio Stradivari  a C.F. Martin
Da venerdì 25 a domenica 27 maggio si terrà inoltre l’interessantissima esposizione “Ri…sonanze – Mostra di chitarre storiche da Antonio Stradivari a C.F. Martin – La chitarra e la sua evoluzione nei secoli” a cura dei liutai Leo Petrucci e Franco Di Filippo. La mostra costituirà un  breve percorso guidato sul mondo della chitarra, attraverso corde in budello, nylon e metalli filati, la nascita dei modelli più famosi, l’ingegno dei liutai e l’influenza della tecnologia. Durante la mostra saranno esposti strumenti di elevato valore storico e artistico, dalla rarissima Canobio Pagliari di Antonio Stradivari del 1681 ai primi modelli romantici della scuola napoletana dell’Ottocento, dai modelli classici e flamenco della scuola spagnola di Torres ai modelli Lira, Arpa e a doppia tavola armonica, dalle gipsy manouche (con la Mogar appartenuta a Django Reinhardt) alle resofoniche e hawaiane per terminare con una serie di interessanti  modelli acustici di scuola italiana e americana.


Chitarra Acustica, 2/2012, p. 8

...sull'Autore
Redazione

Related Posts

Lascia il tuo commento

*

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.