Sistema di amplificazione per strumenti acustici Heart Sound Omnia

(di Giuseppe Tropeano)Heart Sound nasce dall’incontro tra la ricerca tecnologica in campo acustico-elettronico e la maestria artigianale tipica dei laboratori di liuteria, nonché dalla profonda amicizia tra due grandi appassionati musicofili. Le prime conversazioni tra i due, diventate in breve tempo esperimenti e poi prototipi, hanno avuto inizio nel 1994, anno in cui l’ingegnere Antonio Selmo e il maestro liutaio Roberto Fontanot iniziano a lavorare sulla ricerca di un nuovo modo di amplificare gli strumenti acustici, in particolare le chitarre. Entrambi di estrazione spiccatamente tecnica, collaborano a metà strada tra ragione e passione, accorgendosi pian piano di rappresentare il giusto equilibrio per lavorare a un progetto che, come spesso accade, inizia come hobby e poi si trasforma in qualcosa di più ambizioso. La svolta arriva quando un grande gruppo industriale, affascinato dal lavoro svolto da Selmo e Fontanot, decide di credere e investire nell’iniziativa, allargando l’organico, inserendo nuove competenze organizzative e dando vita a quella che oggi, da una semplice amicizia, è Heart Sound.

Heart Sound Omnia

Immaginiamo di avere uno strumento molto pregiato, del quale siamo estremamente gelosi, e che ci serve amplificarlo ma – ovviamente – non abbiamo la benché minima intenzione di fare buchi… Cosa potrebbe fare al caso nostro? Un ‘bottone’ di legno, un cavetto e una scatolina metallica. Ecco come si presenta questo piccolo concentrato di tecnologia e sapienza. Omnia è un pickup a contatto che promette di amplificare strumenti non facilmente amplificabili. Promette… e mantiene.

Mi spiego. Uno dei più grossi problemi riscontrati durante gli spettacoli dal vivo, in cui oltre che la chitarra acustica suono anche la battente, è stato sempre quello di riuscire ad amplificare quest’ultima in modo da avere un suono fedele a quello del mio strumento. Non sono mai stato soddisfatto neppure dal microfono, perché pur restituendo un gran suono, naturalmente può creare problemi di gestione dei feedback; inoltre mi ‘costringe’ a stare fermo. Capirete che suonando spesso musica popolare calabrese lo stare fermo, per la totale disperazione dei fonici, non era contemplato neppure nel più recondito dei miei pensieri.

Roberto Fontanot mi ha fatto conoscere l’Omnia e mi ha prestato uno dei prototipi che aveva in laboratorio, poiché da lì a poco avrei avuto un concerto. La resa live di questo pickup ha superato ogni aspettativa: potevo muovermi, farmi alzare il volume nelle spie – sempre per la totale disperazione dei fonici – e soprattutto la mia chitarra suonava come… la mia chitarra!
Il sensore che ‘sente’ il suono dello strumento è un sensore di tipo accelerometrico, che viene poggiato sulla tavola armonica dello strumento e rimane ‘aggrappato’ a quest’ultima grazie alla presenza di una speciale pasta, che non lascia alcuna macchia e neppure rovina la verniciatura dello strumento una volta rimossa. E lo si può attaccare e staccare quante volte si vuole, perché non perde le sue caratteristiche. Per capire come funziona, basta pensare a cosa accadrebbe se poggiassimo il nostro orecchio sullo strumento. Tutto qua… come se fosse poco! Il cavetto che esce dal sensore e termina con un connettore di tipo BNC è corredato di una particolare spugna, per evitare qualsiasi tipo di riga dovuta allo strofinamento del cavo stesso con lo strumento. Il connettore BNC si innesta nella ‘scatoletta metallica’ che accoglie tutta l’elettronica: un preamplificatore e un equalizzatore, entrambi comandati da una serie di switch. L’apertura del contenitore non necessita di attrezzi, quindi non crea difficoltà neanche in caso di intervento veloce. Il segnale esce dal preamp tramite una connessione XLR, necessaria perché per alimentarlo serve l’alimentazione Phantom (+48V); questo dà un doppio vantaggio: si ha un’uscita bilanciata e non serve una D.I. Box per collegarsi al mixer; non ci si dovrà preoccupare di controllare la batteria e non si corre il rischio di trovarsi ‘in panne’ subito prima o durante un live.

Heart Sound Omnia

Come suona? Omnia ha una risposta velocissima e ‘obbedisce’ alle dinamiche in modo sorprendentemente fedele. La resa timbrica è eccezionale: essendo molto sensibile, basta spostare il sensore in diversi punti del piano armonico affinché il suono sia diverso; quindi basterà trovare il punto di ripresa migliore per amplificare il proprio strumento: una sorta di EQ al naturale.
Sono stati effettuati test su oltre venti strumenti, sia dal vivo che in studio. A proposito di studio: ho registrato la mia chitarra battente usando il pickup e un microfono, poi mi sono divertito a giocarci, utilizzando una ripresa a supporto dell’altra, oppure utilizzandoli uno a destra e uno sinistra con un bellissimo suono stereo. Insomma, un giocattolino prezioso che oltre ad aiutarci durante i live, ci offre anche diversi spunti di sperimentazione.

Heart Sound Omnia

Dulcis in fundo, ci tengo a mettere in evidenza un dettaglio: Heart Sound sviluppa e produce in Italia. Da un po’ di anni a questa parte il made in China è diventato uno standard in termini di contenimento dei costi e, di conseguenza, anche della qualità. Quindi, quando ci troviamo tra le mani un prodotto made in Italy, deve essere per noi motivo di grande orgoglio.

Giuseppe Tropeano

Scheda tecnica
Tipo: sistema di amplificazione per strumenti acustici (più di 20 strumenti)
Origine: Italia
Costruttore: Heart Sound
www.heart-sound.com
Distributore: Eko Music Group
sensore accelerometrico a contatto (no microfono a contatto)
Controlli: 2 switch
– uno switch da 4 selettori con controllo del guadagno
– uno switch da 8 selettori per controllare filtri ed EQ
Power supply: phantom +48V
Risposta in frequenza (Gain adjust +0dB): 16Hz – 100kHz (+0/-3dB)
Distorsione armonica (100Hz – 20kHz): < 0,01% (Vout -10dBV)
Distorsione di intermodulazione (100Hz – 5kHz): <0,015% (Vout -10dBV)
Distorsione di intermodulazione (5kHz – 20kHz): <0,06% (Vout -10dBV)
Rapporto segnale rumore: 90 dB
Dinamica del segnale in uscita: 100 dB
Prezzo: € 499 IVA inclusa (si può trovare a € 419 su strumentimusicali.net)

...sull'Autore

Related Posts

Lascia il tuo commento

*

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.