Scuolacustica (7) – L’arte di arrangiarsi!

La rubrica “Scuolacustica” è un piccolo spazio, una sorta di blog (per dirla tecnologicamente), dove gli insegnanti delle diverse sedi di Scuolacustica, la scuola di Fingerpicking.net, cercheranno di dare consigli o soltanto degli spunti di riflessione, su tutto ciò che circonda il mondo di chi – con uno strumento – trascorre la quasi totalità del proprio tempo.

(di Gavino Loche) – Cimentarsi con l’arrangiamento di un brano per sola chitarra non è una banalità, non c’è niente di scontato e nessuno schema che possa aiutarci… forse.
Personalmente ritengo di fondamentale importanza, prima di tutto… la scelta del pezzo! Solitamente prediligo brani con parti importanti: un riff di chitarra, una linea di basso o un ritmo di batteria che renda immediatamente riconoscibile la cover per l’ascoltatore.

Ecco alcuni esempi tratti dal mio libro Contemporary Fingerpicking Guitar edito da Fingerpicking.net. Partiamo con il riff di chitarra di “Smoke on the Water” dei Deep Purple.

Accordatura: Dropped D (D A D G B E)

A questo punto potremmo inserire la batteria:


… E ora il basso:

Lo stesso principio si potrebbe applicare anche a un altro brano, per esempio “Billie Jean” di Michael Jackson, anche in questo caso tratto dal mio libro. Partiamo stavolta dalla batteria:

Aggiungiamo la linea del basso:

Ora l’accompagnamento:

Questo è, come ho scritto all’inizio, il mio modo di arrangiare un pezzo, utilizzando quindi le mie tecniche e il mio stile.
Ovviamente, non per forza dovrete inserire le percussioni, il tapping, il basso o la chitarra… ops, la chitarra sarebbe meglio tenerla!

Un’altra tecnica per arrangiare un brano per sola chitarra consiste nell’iniziare dalla melodia e svilupparla poi armonicamente. Molto usata in ambito jazzistico, ad esempio, mi fu consigliata dal grande Franco Cerri. Consiste nel lavorare su uno standard nascondendo gli accordi e armonizzando la linea melodica, secondo il nostro gusto e la nostra sensibilità… Detta da lui sembrerebbe una cosa facilissima, ma in realtà richiede una grande conoscenza tecnica ed armonica. Quindi: studiate!

Vi saluto, cinicamente, citando il titolo di uno dei più prestigiosi concorsi chitarristici italiani: Arrangiatevi! (*)

Gavino Loche
Insegnante di Bologna

(*) Gavino Loche ha vinto l’edizione 2013 del concorso Arrangiatevi! promosso da Acoustic Franciacorta e Fingerpicking.net.

...sull'Autore
Redazione

Related Posts

Lascia il tuo commento

*

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.