Schlagwerk SamJam Guitar Snare

La tedesca Schlagwerk ha una lunga storia alle spalle, cominciata trent’anni fa nel salotto di casa di Gerhard Priel e Bengt Schumacher con la costruzione di piccole percussioni in legno. La crescita dell’azienda negli anni è stata veloce ed esponenziale, con un ottimo riscontro di mercato: il loro cajón è da sempre bestseller nel mercato delle percussioni. Negli ultimi anni hanno poi cominciato a strizzare l’occhio al mondo della chitarra acustica, con una serie di piccoli accessori da applicare alla cassa per ampliarne le possibilità espressive. Il SamJam arrivato in prova è l’ultima evoluzione di questo progetto e, dopo aver visto il video dimostrativo di Luca Stricagnoli (che tra l’altro sfoggia un tedesco perfetto), ci siamo tolti lo sfizio di provarlo.

Avvertenza: se non vi piacciono le percussioni sulla chitarra questo articolo non fa per voi. Se invece siete interessati allo sviluppo di nuove tecniche sullo strumento, in maniera intelligente e funzionale alla musica, proseguite pure. Troverete spunti interessanti.

L’idea di rendere il prodotto fruibile già nella confezione (con una finestrella nel cartonato) è di per se geniale, in modo da dare subito un’idea di che cosa si ha in mano. Una volta estratto dalla confezione, il SamJam assomiglia a un battipenna dalla forma simpatica. Disponibile in tre tonalità di legno differenti, ha uno spessore di poco più di un centimetro e al suo interno ospita una retina metallica. Il funzionamento, di base, richiama quello del tradizionale rullante della batteria e il risultato sonoro… anche. Grazie a una speciale pasta adesiva, che non lascia residui di sorta, è possibile fissare lo strumento… sullo strumento, sperimentando la posizione più consona al proprio stile esecutivo oppure al brano prescelto. Spostare il SamJam è davvero istantaneo e senza conseguenze per la cassa della chitarra.

Il risultato è molto interessante: anzitutto, applicata alla cassa della chitarra, la percussione diventa molto più risonante ed espressiva. Il suono varia in base alla posizione sullo strumento e alla tecnica esecutiva, quindi si possono avere a disposizione suoni diversi. Inoltre un piccolo e potentissimo magnete fornito a corredo permette di bloccare del tutto o in parte (o per nulla) la retina metallica, ampliando ulteriormente la tavolozza sonora. Ovviamente, se la chitarra ha un sistema di amplificazione che rileva le percussioni, anche il SamJam viene ‘catturato’ senza problemi.

Non è un caso, penso, che molti chitarristi ‘percussivi’ applichino dispositivi simili, ma fatti in casa, alle proprio chitarre. Il SamJam di fatto risponde a una necessità precisa in maniera efficace e, tutto sommato, economica. Un accessorio forse non indispensabile, ma davvero interessante, ben realizzato e funzionale allo scopo.

mario.giovannini@chitarra-acustca.net

Distributore: Mogar Music

www.mogarmusic.it

Prezzo: € 59

...sull'Autore

Related Posts

Lascia il tuo commento