Roberto FabbriNei tuoi occhiSony Music Classical

«Nei tuoi occhi i miei occhi non chiedono parole» recita la controcopertina, per richiamare racconti di emozioni espresse in musica, dove le parole lasciano il posto ai suoni delle corde interiori per esprimere l’amore per una donna. Roberto Fabbri sceglie questo veicolo emozionale per raccontare con la sua chitarra classica, lungo diciassette brani, una storia, un sentimento, un luogo, un avvenimento.
Dopo i primi due CD Beyond e No words, in cui compare esclusivamente la chitarra solista, in questo ultimo lavoro emergono brani e arrangiamenti per quattro chitarre e per chitarra e quartetto d’archi, proprio per un’esigenza di ampliare la gamma di sonorità espressive e rendere così più articolata e coinvolgente la trama espressiva dei pezzi.
I brani con il quartetto d’archi sono stati composti su commissione per il XXVI Festival Internacional ‘Andrés Segovia’ 2012 di Madrid, e raccolti in un concerto dal titolo Fantasia sin palabras. Dedicati alla memoria del grande maestro spagnolo a venticinque anni dalla sua scomparsa, i sei tempi di cui è composta l’opera ruotano intorno a “Il cavaliere errante”, dove Fabbri immagina di identificare nella figura di Don Chisciotte quella di Segovia, anche lui romantico cavaliere errante armato della sua fida chitarra a conquistare i quattro angoli della terra.
Fabbri conferma in questo lavoro la sua identità di chitarrista dalla solida preparazione, che non indugia su accademismi convenzionali a vantaggio, invece, di una propensione ampia e libera verso territori quasi ‘popular’, utilizzando le sei corde per esprimere una musicalità fatta di emozioni immediate e accattivanti. La sua chitarra esprime armonie delicate, temi semplici e orecchiabili, senza virtuosismi, intenta solo a trasmettere emozioni e godibilità d’ascolto.

Gabriele Longo


Chitarra Acustica, 1/2013, p. 17

...sull'Autore

Lascia il tuo commento

*

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.