Riccardo Zappa – Videoblog n. 20

“Zapateria Videoblog” si rinnova, aggiungendo alla consueta rubrica settimanale visibile in home page, un’ area professionale a pagamento, intitolata “Il Senso della Musica”. Riccardo Zappa ed i suoi ospiti danno vita ad un seminario permanente dove affrontare i temi relativi alla composizione, alla registrazione, all’ impiego dell’ effettistica ed all’ approfondimento delle tematiche connesse all’ esibizione live.
Fingerpicking.net è lieto di offrire quest’ ulteriore filo diretto che avvicina sempre più gli appassionati alle idee ed all’ esperienza di grandi musicisti.

Prosegue la mia inchiesta circa le opportunità esistenti per i chitarristi all’ esordio. Così come nella scorsa puntata abbiamo sentitto il parere di Diego Capelli, collaboratore del mensile “Rockerilla”, oggi è la volta del ‘nostro’ direttore di “Chitarra Acustica”, Andrea Carpi.
Per la parte didattica – “Zapateria Videoblog – Il Senso della Musica” – cominciamo a vedere alcuni semplici movimenti ritmici che possano contribuire alla generazione di un tappeto interessante al successivo sviluppo di frasi solistiche.
Ciao, alla prossima!

Riccardo Zappa

 

[flv]http://fingerpicking.net/file/fvideo/zappa-videoblog-20-carpi-free-800.flv[/flv]

 

Qui per la versione completa

...sull'Autore

Related Posts

  1. Riccardo Zappa Reply

    Caro Macchias, purtroppo, per il momento corrente, temo che i nostri figli trovino assai difficilmente lo stesso futuro pieno di promesse, ed altrettanti autori in grado di suscitare un entusiasmo del genere.
    Zapateria Videoblog ha, nelle sue intezioni, l’ idea di contribuire a che si sviluppi, finalmente, qualcosa di veramente interessante per tutti loro.

  2. macchias Reply

    In molti brani di Riccardo Zappa ed in particolare in “Cooper & MP” colgo – ogni volta – un sentimento di serenità e di speranza; quello stesso sentimento che provavo, da adolescente, agli inizi degli anni ’80, quando il futuro mi sembrava davvero pieno di promesse e di possibilità.

  3. Riccardo Zappa Reply

    🙂

  4. paolo Reply

    Sono in pochi che mi colpiscono nel profondo con la loro musica grazie maestro a presto

  5. Riccardo Zappa Reply

    Caro Antonello, in effetti “Mar di Marmara” mi è richiesto assai, anche privatamente. Buon segno, unitamente a quanto tratteggi, evidentemente in merito al tuo lavoro ed al mercato, a prescindere dalla musica in sé: che un videoblog musicale abbia, di riflesso, contenuti appartenenti ad altri mondi produttivi è positivo.

  6. antonello Reply

    Ciao Riccardo
    credo che mar di marmara sia da tirare in ballo prima o poi.

    ma quando finirà questa settimana del design
    bene però, perché c’è un gran fermento, buon segno in un momento di crisi. Le aziende investono con iniziative e interagiscono con il grande pubblico milanese che ha mille risorse e entusiasmo.

  7. Riccardo Zappa Reply

    Condivido in pieno, caro Andrea. Grazie per quanto leggo!

  8. Andrea Reply

    Lo splendido sottofondo delle sue note, Maestro, rende dolci anche le realistiche parole di Andrea Carpi, che giustamente prevede più pluralismo musicale, e meno artisti che globalizzeranno i gusti del pubblico, questo è in un verso incoraggiante, lascia libera la creatività individuale, escludendo l’imitazione della musica “che va di moda”, in un’altro… preannuncia tempi di duro lavoro al fine di una creazione che riesca a conquistare spazio! Durante la telefonata, perché non ci ha fatto vedere un po’ della sua “camera incantata”? Un musicista in erba, come me, è curiosissimo, vorrebbe sempre conoscere strumenti, trucchi per migliorare!… non si vuole arrendere al fatto che non è il mezzo ma il talento che conta!!:-)

  9. Riccardo Zappa Reply

    Gentile Thetybaboo, il portamento ritmico della mano destra è assai libero nel suo movimento e nell’ impiego della dita. Neppure io, spesso, ho una coerenza ferrea: a volte impiego indifferentemente un solo dito, come tutte quante le dita della destra assieme.
    Quanto alle tab dei brani cui fai riferimento, dei circa 200 che sinora ho pubblicato, l’ “Improvvisazione Decima” è ancora mancante di una scrittura che fissi chiaramente, in modo razionale, quei movimenti improvvisativi. Bisognerà mi ci applichi.
    Per finire, posso dire che Massimo Gatti è stato tanto soddisfatto dell’ esecuzione live del suo “Frangenti” da richiedermene una copia master. Vuoi vedere che se egli decidesse di pubblicarla su cd, poi sarà reperibile anche la tab?? 😉

  10. Tethybaboo Reply

    Ciao Riccardo. Bellissimo il video “professionale” sulla ritmica.
    Una domanda: tentando (e con un po’ di esercizio e “rilassatezza” come suggerisci tu il risultato si sente…) l’esercizio ritmico proposto mi trovo molto ma molto più a mio agio utilizzando il secondo dito della mano destra anziché il primo. È scorretto?
    Un saluto e… alla prossima. Complimenti ancora.

    A proposito: in due precedenti e recenti video proponi due brani. Il primo una tua versione “classica” di Improvvisazione Decima ed il secondo il tuo arpeggio ed accompagnamento nel brano Frangenti con Massimo Gatti al mandolino (e ti assicuro che questa, così “estemporanea” a mio personale parere e gusto è la versione tra tutte quelle che ho udito di questo brano che più mi è piaciuta in assoluto).
    Sono disponibili, reperibili, acquistabili e se sì come gli spartiti/TAB di queste tue due esecuzioni davvero splendide?
    Grazie ancora

  11. Stefano Ottolini Reply

    Grande video, Riccardo!
    E che bel tuffo nel passato con la versione di Cooper in apertura!!!
    Grazie per i bei ricordi: quella sera io al Grillo Parlante c’ero!
    Ciao

Lascia il tuo commento

*

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.