Reani Moon Wood e Fanned Fret

(di Dario Fornara) «Roberto Reani si avvicina al mondo della liuteria all’età di sedici anni cominciando a modificare i suoi strumenti. La passione per la tecnica slide lo porta a specializzarsi nella costruzione di chitarre slide di tipo Weissenborn diventando così uno dei pochi costruttori in Italia di questi strumenti. Nel 2006, dopo aver terminato gli studi in Industrial Design, apre il suo laboratorio dove, oltre alla riparazione di strumenti a corda, affianca la costruzione di strumenti acustici ed elettrici personalizzati»… Così si presenta Roberto Reani, il liutaio che ha costruito i due strumenti di questa prova, chitarre particolari nel progetto, nel design e nella resa timbrica, che meritano di essere conosciute e non sono sfuggite alla nostra attenzione che di certo non ci tiriamo indietro nello svolgere questo piacevole compito per i lettori della nostra rivista.

Reani Moon Wood

Partiamo dalla Reani modello Moon Wood, uno strumento che, per dimensioni e volumi, è abbastanza simile a una OM ma con una linea decisamente più moderna e aggressiva; un’occhiata alle foto sarà sufficiente a chiarire il concetto, più di tante parole e confronti. La prima cosa che colpisce imbracciandola è la leggerezza: probabilmente la chitarra acustica di questa taglia più leggera che abbia mai provato. A questo contribuisce sicuramente una verniciatura alla nitrocellulosa a poro aperto, sottilissima, oltre allo spessore e alla lavorazione dei legni masselli utilizzati, abete per la tavola armonica e koa hawaiano per fondo e fasce. Per la realizzazione dei binding è stato utilizzato dell’acero frisé, che definisce i contorni della chitarra con una discreta e piacevole eleganza. Il manico è in mogano khaya, il diapason dello strumento misura 25.5”, la larghezza del capotasto misura 45,5 mm, l’intercorda al ponte tra la prima e la sesta corda misura 57,1 mm, i bridge pin sono in ottone e sono anche loro una produzione di Reani. La tastiera in ebano Macassar ha un raggio di curvatura di 14” e monta dei tasti small jumbo perfettamente rifiniti. Il manico è dotato di un funzionale truss rod a doppia azione mentre, per quanto riguarda le meccaniche, Reani ha deciso di utilizzare delle moderne e funzionali Schertler dorate. La costruzione dello strumento è eccellente e a Roberto va riconosciuto un ottimo lavoro: in modo speciale si apprezza l’originalità del progetto e la particolare catenatura X-bracing modified che porta a ottenere una sonorità altrettanto particolare.

La chitarra è stata pensata e progettata per una ragazza, e la delicatezza vellutata della voce, il calore e la dinamica dello strumento sicuramente richiamano una certa sensibilità femminile. Il volume non è esagerato, ma lo strumento sprigiona armonici e profondità timbrica alla minima sollecitazione: basta solo sfiorarla per produrre un suono elegante e raffinato, bellissimo per suonarci tutti quei brani che ricercano una sonorità suggestiva e riverberante. Per contro è uno strumento che, se sollecitato con vigore con un thumbpick per un repertorio più tradizionale, può risultare meno adatto: per questo la sconsiglierei a chi volesse adottarla per suonarci unicamente del blues sanguigno. Uno strumento da provare con calma, da capire, originale e unico per molti aspetti, con una grande personalità sia estetica che timbrica.

Reani Fanned Fret

Passiamo al secondo strumento, la Reani modello Fanned Fret, una chitarra con diapason differenti tra cantini e bassi, che misurano rispettivamente 25” e 26”. Anche questo strumento condivide il design originale della sorellina appena provata: le misure sono praticamente le stesse, ma per la tavola armonica è stato utilizzato del cedro rosso e per il fondo e le fasce del palissandro Madagascar. Differenti le meccaniche, che in questo caso sono delle ottime Gotoh 510, con 1:21 di ratio; e differenti sono anche i piroli, in ottone con inserti in ebano. Un simpatico soundport compare sulla fascia superiore, in posizione inusualmente spostata verso destra, più vicina al centro dalla tavola armonica e al braccio del musicista: una soluzione più funzionale al proprietario dello strumento, che è solito appoggiare la chitarra sulla gamba sinistra, adottando un’impostazione più ‘classica’ per intenderci.

Suonare una fanned fret è sempre un’esperienza emozionante: non possedendone una, appena imbracciata mi si ripresenta ogni volta un piccolo attimo di smarrimento, che scompare miracolosamente dopo averci suonato qualche brano; della serie: non abbiate timore a metterci le mani, perché tutto è molto più semplice di quanto si possa pensare! Le chitarre fanned fret sono ottime soprattutto se utilizzate in accordature aperte: in questo caso la chitarra è assolutamente perfetta per la DADGAD, che gioverà particolarmente di un riequilibrio delle tensioni tra le varie corde, a vantaggio di una migliore e più definita sonorità. Questa Reani Fanned Fret ha un timbro molto ricco: il cedro riesce a enfatizzare gli estremi di frequenza e permette di spingere lo strumento sia in alto che in basso; in questo caso la timbrica leggermente scavata è supportata da un grande volume, una timbrica sempre piena, corposa. Il cedro ha da sempre un sapore ‘celtico’, e su questa chitarra è quasi inevitabile ritrovarsi sotto le dita questo genere musicale, per il quale è semplicemente perfetta. Allo stesso modo la fanned di Reani non disdegna qualsiasi repertorio, pur interpretandolo con una voce assai più moderna e personale, risultando di fatto uno strumento versatile e completo.

Concludiamo questa breve presentazione invitandovi a provare personalmente questi strumenti, così come è sempre necessario fare quando si parla di liuteria, dove le differenze tra i rassicuranti ‘standard’ industriali e quanto proposto dall’artigiano possono essere davvero tante e determinanti nello scegliere uno strumento piuttosto che un altro. Per maggiori informazioni poi, se necessario, contattate direttamente Roberto.

Dario Fornara

dariofornara1@alice.it

www.dariofornara.it

Scheda tecnica

Reani modello Moon Wood

Tipo: chitarra acustica

Info: www.reaniguitars.com

Tavola: abete massello

Fondo e fasce: koa hawaiano massello

Scala: 25.5”

Larghezza al capotasto: 45,5 mm

Manico: mogano khaya

Copri paletta: koa hawaiano

Retro paletta: ebano Macassar

Tastiera: ebano Macassar, raggio curvatura 14”

Truss rod: doppia azione

Tasti: small jumbo

Ponte: ebano Macassar,

Binding: acero frisé

Meccaniche: Schertler Gold

Pins: in ottone

Capotasto e selletta: osso naturale

Verniciatura: nitrocellulosa a poro aperto

Prezzo: € 2600

Scheda tecnica

Reani modello Fanned Fret

Tipo: chitarra acustica fanned fret

Info: www.reaniguitars.com

Tavola: cedro rosso massello

Fondo e fasce: palissandro Madagascar massello

Scala: 26”/25”

Larghezza al capotasto: 45,5 mm

Manico: mogano khaya

Copri paletta: palissandro Madagascar

Tastiera: palissandro indiano, fanned frets, raggio 14”

Truss rod: doppia azione

Tasti: small jumbo

Ponte: palissandro indiano

Binding: acero frisé

Meccaniche: Gotoh 510, ratio 1:21

Pins: ottone con inserti in ebano

Capotasto e selletta: osso naturale

Verniciatura: nitrocellulosa a poro aperto

Prezzo: € 3000

...sull'Autore

Related Posts

Lascia il tuo commento