...sull'Autore

Related Posts

  1. Zio Mich Reply

    parole, parole, parole… ma quali parole? Qui si ascolta buona musica e stop!
    Bravissimo 🙂

  2. Giovanni Pelosi Reply

    Thank you! I’m at writing it just in these days, I’ll let you know when ready.

  3. sarantos_t Reply

    This is a marvelous arrangement for guitar.
    Is it possible to have a score (‘partitura’)?
    It is marvelous, it sounds like an orchestra.

  4. Giovanni Pelosi Reply

    Bisogna essere amici miei, per trovarli giusti, ecco cosa ci vuole!
    Grazie Andrea, aspetto di vedere qualche tuo ‘nostro’ video!

  5. andrea varnier Reply

    Bellissima Giovanni, davvero una figata questo arrangiamento!
    Mi piaci un sacco perché becchi sempre i pezzi ‘giusti’ da suonare. Ci vuole talento.
    O forse è semplicemente sentirli suonati da te che li rende ‘giusti’?
    Boh, ci vuole talento comunque… 🙂

  6. giovanni Reply

    Per fare quella faccia mi sono allenato per anni… 🙂
    I miei modelli sono Laurence Olivier e Robert De Niro.
    Grazie, Paolo!

  7. wayx Reply

    MITICOOO… Non commento la performance, ormai abbiamo speso fiumi di parole per te. Ma quell’imprecazione silente con faccina tra il desolato e l’incaxxato… è da Oscar… voto 10+!

  8. giovanni Reply

    Anche per me, grazie Maurizio.

  9. maul Reply

    Grande Gio’…
    Sarà stato l’effetto del(la) capotreno un po’ rimba… del viaggio ‘scroccato’ (senza saperlo) in prima classe… 🙂
    Come dico sempre, sei un grande! E… grazie per avermi dato l’opportuntà di essere al tuo fianco nell’ultimo concerto all’Arcobaleno: per me è stato un grande onore.
    Maurizio

  10. futre Reply

    Senza parole… 🙂

  11. giovanni Reply

    Scusa Stefano, ma evidentemente stavo scrivendo la mia risposta prima di leggere il tuo commento: grazie di cuore!
    Fede, non crederci se vuoi, ma nella versione del cd l’unico taglio è sul terzo ed ultimo armonico… un destino delle mie registrazioni. Dal vivo l’ho suonata cinque-sei volte ed ho fatto magari più errori ma non quello… Grazie, little bro’!
    Per il resto, il problema è che le due cose – alzarmi alle sei di mattina dopo essere andato a letto alle tre, e suonare la chitarra nella stessa mattina – non mi era mai capitato. Dev’essere per il gran sonno che non ho reagito all’errore finale alla maniera di Buffon dopo l’ultima papera. 🙂

  12. federico Reply

    Ammettetelo, tu e Reno l’avete studiata a tavolino questa del finto ‘sgarro’ nel finale! Comunque sia, quegli ultimi secondi alla fine del video sono, IMHO, la ciliegina sulla torta! E che torta!

  13. giovanni Reply

    Devo dire che una parte del discutibile merito di aver tenuto questo video va a Reno, ma è chiaro che ha lasciato a me la decisione. Lo so che un’esecuzione fatta con la paura di sbagliare è peggiore di una fatta tranquillamente e sentitamente, con qualche errore. C’è chi riesce a fare meglio, certo. Ma quello è come sono io.
    Grazie Riccardo, ricevere un tuo plauso è più di quanto potessi sperare.
    Alfonso è un vecchio amico, parla così perché lui è così.

  14. vecchiaradio Reply

    Come disse il grande Stefan Grossman, in un passaggio di un brano di Steve Mann, «il suono deve essere […] sensuale»… Penso che non ci sia parola più adeguata per descrivere questa impeccabile esecuzione di questo splendido brano, magistralmente interpretato da Giovanni, uno dei chitarristi che ammiro e stimo di più… E quando un brano arriva a colpirti il cuore, è tutto… Giovanni sei un grande!

  15. nonny guitar
    nonny guitar Reply

    Giovanni, sei un grande! Non so quanti avrebbero fatto pubblicare un video con uno ‘sgarro’ proprio sul finale. Un insegnamento per quelli che si prendono troppo sul serio. La tua onestà intellettuale è seconda solo alla tua bravura!
    P.S.: La tua espressione finale mi ha fatto letteralmente scompisciare dalle risate… 🙂

  16. Riccardo Zappa Reply

    StuPefacenti, chiaro… 😉

  17. Riccardo Zappa Reply

    Evvai Giovanni! Sai che noia le esecuzioni ineffabili, inarrivabili e stufefacenti per l’imperturbabilità dell’interprete! Voto 10!

Lascia il tuo commento

*

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.