Michele Cogorno: SidunMichele Cogorno: Sidun

Michele Cogorno - Sidun

Selezionato

Votazione Lettori: 4,59

...sull'Autore

Redazione

  1. ananda Reply

    O mæ nìn, o mæ, o mæ
    
lèrfe gràsse a-o sô d’amê, d’amê

    tumô dôçe, benìgno de teu moæ

    spremûo ‘nta macàia de stæ, de stæ
    …………………

  2. natmerchant Reply

    guitarland,cradle me…

  3. luca 20miglia Reply

    ..ciao Miche.. a pelo sono arrivato..certo che non hai bisogno di comprarti altri strumenti tu,eh!! ottima resa! mandolini,bouzuki…complimenti!!

  4. leopold Reply

    molto, molto buono… Nessuno si rivolterà nella tomba, anzi…

  5. stefanovassallo Reply

    ho provato a votare spero in un buon fine

  6. tenero Reply

    Complimenti!!! Alla creatività di De Andrè si aggiungono emozioni nuove e diverse che danno un’eco più vasta al contenuto iniziale.

  7. laura giorgi Reply

    Continua così, la strada è quella giusta per farsi apprezzare da un pubblico dai trenta agli…..anta!!!!!
    Aspettiamo presto un cd!!!! Laura

  8. silvietta.83 Reply

    ottima esecuzione!

  9. stella78 Reply

    Complimenti!

  10. carlobrizi Reply

    Non è un pezzo facile quello che hai scelto, ma sei riuscito a rendere molto bene l’atmosfera mediterranea. Bravo !!!

  11. clara.crovetto Reply

    Bravo!!

  12. meuquerido Reply

    Maravilhoso… no fundo do meu coração gosto da música e da arte desta canção, “velha” e aqui nova também… muito obrigado

  13. rivoli Reply

    Sei grande! continua così!!!!!!!!!!

  14. angelitamai Reply

    bello…. bellissimo!!!

  15. caby Reply

    toccante, profondo e delicato insieme. Tutt’altro che facile…
    grazie per l’emozione che tiri fuori dalle 6 corde.

  16. matilde Reply

    sei bravissimo !!! matilde & company

  17. mariagrazia Reply

    bravo!!! m.grazia pensato

  18. mgemys Reply

    Davvero emozionante Michele. Bravissimo!

  19. fabribass Reply

    Bravo Michele! Un arrangiamento delicato e vibrante al tempo stesso…

  20. ioluce Reply

    Raffinato e allo stesso tempo toccante, non era facile, Bravo Michele! Carmen

  21. samcast Reply

    complimenti!!!!!! veramente emozionante

  22. costanza Reply

    Reso bene il bouzouki!!! costanza

  23. frapassa Reply

    bravissimo michele è veramente emozionante. grazie

  24. massimo leboffe Reply

    Grande Michele !!!! In bocca al lupo !!
    Massimo

  25. gtorte Reply

    bravo…

  26. stefygraf Reply

    bravo……………
    mi fai venire in mente i le parole in quel genovese stretto e forse un po’ arcaico di Fabrizio……..
    sai che mi sembra di sentire le onde del mare che amiamo tanto noi Liguri……….
    quando i suoni provocano emozioni allora è veramente musica……..
    bene!!!!

  27. alecabe Reply

    Sarebbe stato molto più facile scegliere altri pezzi. Questa invece è una sfida intelligente, che dimostra sensibilità sia nell’approccio, sia nell’arrangiamento. Ci vuole grande umiltà per accostarsi a un brano così toccante e riuscirlo a rendere in un modo delicato e struggente nello stesso tempo. Commovente.
    Veramente bravo.

  28. moma Reply

    grande dinamica e prospettiva! si riesce a sentire il suono del mare mediterraneo che amiamo tanto.

  29. palladio Reply

    Grande Michele! Da “not my way” a Sidun…
    In bocca al lupo.
    Sergio

Lascia il tuo commento

*

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.