Michelangelo PipernoOriginal compositionsFingerpicking.netMichelangelo PipernoOriginal compositionsFingerpicking.net

Original compositions

La collana fingerpicking.net, stampata e distribuita dalla Carisch, si arricchisce di un’ulteriore pubblicazione. È la volta di Michelangelo ‘Micki’ Piperno, che qui si presenta nella sua veste di compositore. I brani trascritti e suonati in questo metodo, infatti, sono tutte composizioni originali e fanno parte del repertorio eseguito regolarmente da Piperno in concerto. La pluriennale esperienza come didatta maturata dal chitarrista romano, tra i più attivi nella capitale, rende i nove brani che compongono la raccolta anche degli ottimi spunti di studio di livello avanzato, visti i diversi stili di chitarra fingerstyle adottati. Dal classico basso alternato di “In treno” al ragtime di “Spring Rag”, dal picking alla francese di “En sortant de la station” (un tributo a Charles Trenet) alle atmosfere dei traditionals britannici di ”Quando ti guardo” o al blues di “Texas Blues” (un tributo a Stevie Ray Vaughan), dalla DADGAD di “Mister Gingle” alla DADGBF di “Strade” o alla più diffusa Open D di “Nato per il Paradiso”.
Oltre all’insegnamento e alle esibizioni live, Piperno può vantare nel suo ricco curriculum anche altre attività d’interesse musicale, come la collaborazione con riviste specializzate e la pubblicazione di alcuni manuali di chitarra moderna, senza dimenticare che è fondatore e direttore musicale della MP Delta Blues Orchestra, un ensemble di sole chitarre acustiche con il quale si è esibito in diversi festival nazionali e internazionali.
È forse proprio questa lunga storia di musicista sempre attento al dialogo che gli fa prediligere le linee melodiche e gli intrecci armonici, mai banali, allo sfoggio della pura tecnica. L’insegnamento che maggiormente possiamo trarre da questo suo metodo è che dovrebbe essere proprio la ricerca della melodia, unita alla padronanza dell’armonia, a stimolare un chitarrista, il tutto, ovviamente, sorretto da un’adeguata tecnica di base.
Dopo qualche nota dell’autore su alcuni dei brani presentati e alcune sue note biografiche, la raccolta presenta un’accurata e completa trascrizione sia in pentagramma che tablatura (quest’ultima senza le indicazioni di tempo). Il tutto è corredato di un DVD contenente i video di tutti i brani eseguiti per intero, ai quali sono abbinati altrettanti video dove si eseguono, lentamente ed in primo piano, le sezioni più importanti di ogni composizione. Tutti i video sono stati realizzati presso la Music Academy di Roma, di cui Micki Piperno è direttore e fondatore (www.musicacademyrome.it).
Piperno ha usato chitarre Lakewood, di cui è endorser ufficiale per l’Italia, una Gibson LG-0 del ’54 e una classica Davide Serracini.

Alfonso Giardino


Chitarra Acustica, 4/2012, p. 14

Original compositions

La collana fingerpicking.net, stampata e distribuita dalla Carisch, si arricchisce di un’ulteriore pubblicazione. È la volta di Michelangelo ‘Micki’ Piperno, che qui si presenta nella sua veste di compositore. I brani trascritti e suonati in questo metodo, infatti, sono tutte composizioni originali e fanno parte del repertorio eseguito regolarmente da Piperno in concerto. La pluriennale esperienza come didatta maturata dal chitarrista romano, tra i più attivi nella capitale, rende i nove brani che compongono la raccolta anche degli ottimi spunti di studio di livello avanzato, visti i diversi stili di chitarra fingerstyle adottati. Dal classico basso alternato di “In treno” al ragtime di “Spring Rag”, dal picking alla francese di “En sortant de la station” (un tributo a Charles Trenet) alle atmosfere dei traditionals britannici di ”Quando ti guardo” o al blues di “Texas Blues” (un tributo a Stevie Ray Vaughan), dalla DADGAD di “Mister Gingle” alla DADGBF di “Strade” o alla più diffusa Open D di “Nato per il Paradiso”.
Oltre all’insegnamento e alle esibizioni live, Piperno può vantare nel suo ricco curriculum anche altre attività d’interesse musicale, come la collaborazione con riviste specializzate e la pubblicazione di alcuni manuali di chitarra moderna, senza dimenticare che è fondatore e direttore musicale della MP Delta Blues Orchestra, un ensemble di sole chitarre acustiche con il quale si è esibito in diversi festival nazionali e internazionali.
È forse proprio questa lunga storia di musicista sempre attento al dialogo che gli fa prediligere le linee melodiche e gli intrecci armonici, mai banali, allo sfoggio della pura tecnica. L’insegnamento che maggiormente possiamo trarre da questo suo metodo è che dovrebbe essere proprio la ricerca della melodia, unita alla padronanza dell’armonia, a stimolare un chitarrista, il tutto, ovviamente, sorretto da un’adeguata tecnica di base.
Dopo qualche nota dell’autore su alcuni dei brani presentati e alcune sue note biografiche, la raccolta presenta un’accurata e completa trascrizione sia in pentagramma che tablatura (quest’ultima senza le indicazioni di tempo). Il tutto è corredato di un DVD contenente i video di tutti i brani eseguiti per intero, ai quali sono abbinati altrettanti video dove si eseguono, lentamente ed in primo piano, le sezioni più importanti di ogni composizione. Tutti i video sono stati realizzati presso la Music Academy di Roma, di cui Micki Piperno è direttore e fondatore (www.musicacademyrome.it).
Piperno ha usato chitarre Lakewood, di cui è endorser ufficiale per l’Italia, una Gibson LG-0 del ’54 e una classica Davide Serracini.

Alfonso Giardino


Chitarra Acustica, 4/2012, p. 14

Original compositions

La collana fingerpicking.net, stampata e distribuita dalla Carisch, si arricchisce di un’ulteriore pubblicazione. È la volta di Michelangelo ‘Micki’ Piperno, che qui si presenta nella sua veste di compositore. I brani trascritti e suonati in questo metodo, infatti, sono tutte composizioni originali e fanno parte del repertorio eseguito regolarmente da Piperno in concerto. La pluriennale esperienza come didatta maturata dal chitarrista romano, tra i più attivi nella capitale, rende i nove brani che compongono la raccolta anche degli ottimi spunti di studio di livello avanzato, visti i diversi stili di chitarra fingerstyle adottati. Dal classico basso alternato di “In treno” al ragtime di “Spring Rag”, dal picking alla francese di “En sortant de la station” (un tributo a Charles Trenet) alle atmosfere dei traditionals britannici di ”Quando ti guardo” o al blues di “Texas Blues” (un tributo a Stevie Ray Vaughan), dalla DADGAD di “Mister Gingle” alla DADGBF di “Strade” o alla più diffusa Open D di “Nato per il Paradiso”.
Oltre all’insegnamento e alle esibizioni live, Piperno può vantare nel suo ricco curriculum anche altre attività d’interesse musicale, come la collaborazione con riviste specializzate e la pubblicazione di alcuni manuali di chitarra moderna, senza dimenticare che è fondatore e direttore musicale della MP Delta Blues Orchestra, un ensemble di sole chitarre acustiche con il quale si è esibito in diversi festival nazionali e internazionali.
È forse proprio questa lunga storia di musicista sempre attento al dialogo che gli fa prediligere le linee melodiche e gli intrecci armonici, mai banali, allo sfoggio della pura tecnica. L’insegnamento che maggiormente possiamo trarre da questo suo metodo è che dovrebbe essere proprio la ricerca della melodia, unita alla padronanza dell’armonia, a stimolare un chitarrista, il tutto, ovviamente, sorretto da un’adeguata tecnica di base.
Dopo qualche nota dell’autore su alcuni dei brani presentati e alcune sue note biografiche, la raccolta presenta un’accurata e completa trascrizione sia in pentagramma che tablatura (quest’ultima senza le indicazioni di tempo). Il tutto è corredato di un DVD contenente i video di tutti i brani eseguiti per intero, ai quali sono abbinati altrettanti video dove si eseguono, lentamente ed in primo piano, le sezioni più importanti di ogni composizione. Tutti i video sono stati realizzati presso la Music Academy di Roma, di cui Micki Piperno è direttore e fondatore (www.musicacademyrome.it).
Piperno ha usato chitarre Lakewood, di cui è endorser ufficiale per l’Italia, una Gibson LG-0 del ’54 e una classica Davide Serracini.

Alfonso Giardino


Chitarra Acustica, 4/2012, p.

Alfonso Giardino
...sull'Autore

Related Posts

Lascia il tuo commento

*

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.