Metronomo

Ciao a tutti,

spero che il mio articolo sull’accordatura sia stato utile per qualcuno di voi. L’argomento di oggi ha a che fare col metronomo. Il metronomo non è amatissimo da molte persone, ma trovo che sia uno strumento incredibilmente utile. Ora vi darò un paio di semplici idee su come fare amicizia con questa utile parte della nostra attrezzatura.
Per prima cosa, mi piacciono i vecchi metronomi di una volta (quelli grossi, di legno, a forma di piramide). A un po’ di gente piacciono quelli elettronici, ma io non credo che siano così buoni. Io preferisco il vecchio tipo,perchè posso realmente “vedere” il tempo succedersi guardando il movimento del braccio avanti e indietro. I metronomi elettronici ti costringono a seguire una luce intermittente o un bip, ma non puoi vedere l’onda del tempo. I vecchi strumenti impegnano maggiomente il corpo ed i sensi, oltre la semplice vista o il semplice udito, a percepire il ritmo. E poi, questi vecchi metronomi di legno sono semplicemente fichi a vedersi!
Al momento, tuttavia, se tutto ciò che avete è un metronomo elettronico, è pur sempre un attrezzo utile. Vi invito ad usarlo mentre vi allenate con i prossimi esercizi.
Mi piace settare il metronomo in modo da raggiungere due obiettivi. Il primo obiettivo è di tenere il pezzo lento, così da minimizzare le difficoltà tecniche, e che possa lavorarci su in quello che chiamo “tempo normale”.Questo è quando ciascun basso suonato col pollice della destra cade su ciascun click del metronomo. La chiamo anche velocità da esercizio.
Il secondo obiettivo è velocizzare il brano fino ad ritmo da concerto, conservando lo stesso tempo sul metronomo. Questo viene chiamato “tempo doppio”, nel quale il pollice suona due bassi per ogni colpo del metronomo.
Il vantaggio di fare in questo modo: puoi perfezionare le parti che ti danni problemi, ma puoi anche suonare alla velocità di “performance”, senza modificare il settaggio del metronomo. Inoltre, a mio modo di vedere, questo aiuta ad associare un determinato tempo ad un particolare brano musicale, in modo che ci sia una permanenza del ritmo durante tutto il brano. Ascoltate i due esempi che ho incluso per illustrare come funziona.
Questi due brani vengono dalla mia Fingerstyle Academy, il primo è un pezzo per principianti che si chiama The Drop-D Practice Song, ed il secondo è un brano per chitarristi intermedi, Living In The Country.
Prima ascolterete quattro click del metronomo, poi io piazzerò i bassi su quattro click prima di iniziare il brano. Dopo di ciò, ripeterò ciascun brano alla velocità di performance, ma con lo stesso settaggio del metronomo.
Penso che lo troverete un buon sistema per dissezionare i brani e determinare dove si annidano i punti deboli della esecuzione. Eviterà anche che rallentiate un brano quando arrivano i passaggi difficili. Guardate cosa ne pensate e fatemi sapere come va! Alla prossima,
Eric.

Metronomo

Download Tab (pdf)

Living in the country

Download Tab (pdf)

...sull'Autore

Related Posts

Lascia il tuo commento

*

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.