Luca FalomiViens voirOrange Home Records

Studio, ascolto e passione convivono in un equilibrio che cerca nuovi equilibri. Per Luca Falomi, giovane chitarrista di grande talento e compositore raffinato, trovare equilibri e spostarsene subito dopo per sperimentare ed esprimersi con la musica che non sta mai ferma, è un tutt’uno, non vi è frattura.
La sua formazione include lo studio classico insieme con lo sviluppo di un proprio linguaggio che parte dall’ascolto, proprio come elemento non passivo, bensì dinamico, creativo. Luca scopre e accoglie, così, artisti come Egberto Gismonti, Ralph Towner, Al Di Meola, Paco de Lucia e John McLaughlin. È da qui che parte la sua ricerca stilistica ed espressiva, un crogiuolo di sonorità, armonie, melodie mediterranee, ritmiche afrocubane e mediorientali che la sua chitarra traduce in declinazioni acustiche jazz, flamenco, brasiliane, latine, ma anche funk e prog! Il miracolo è compiuto: dall’ascolto al linguaggio strumentale.
Brillante testimone di questo processo è il primo CD di Luca Falomi, Viens voir, prodotto da Raffaele Abbate per la Orange Home Records e impreziosito dalla presenza di ospiti del calibro di Mario Arcari all’oboe, Marco Fadda alle percussioni e Stefano Cabrera al violoncello, oltre a molti altri bravissimi musicisti della scena genovese, come Lorenzo Capello (batteria), Olmo Andrès (percussioni), Pietro Martinelli (contrabbasso), Stefano Della Casa (basso), Nicola Nastos (fisarmonica), Marcello Picchioni (piano), Matteo Dorigo (ghironda) e gli interventi vocali di Naim Abid e Nima.
Viens voir è un bel disco strumentale maturo, nonostante sia un’opera prima, in cui tecnica, virtuosismo, e soprattutto suono dialogano molto efficacemente fra loro. Luca trasmette con la sua chitarra (classica, acustica e occasionalmente elettrica) sentimento, estro, creatività con il pregio notevole di farla esprimere in composizioni, tutte scritte e arrangiate da lui, che la rendono al tempo stesso protagonista e parte di un tutto, sapendola far muovere nel tessuto armonico/ritmico con assoluta discrezione nel rispetto del dialogo con gli altri strumenti.
Passione e sapienza per una musica di qualità.

Gabriele Longo


Chitarra Acustica, 2/2012, p. 12

...sull'Autore

Lascia il tuo commento

*

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.