È online Chitarra Acustica n. 5/2012

È online il numero 5/2012 di Chitarra Acustica, di cui vi presentiamo l’editoriale di Andrea Carpi e che potete sfogliare o scaricare qui.

La ‘nostra’ stagione da Sarzana a Pieve di Soligo

In seguito alla nostra festa di compleanno di aprile, anche questo mese di maggio rappresenta per noi un motivo di festa. Con l’Acoustic Guitar Meeting di Sarzana – dopo l’aperitivo della Acoustic Night di Beppe Gambetta, che racconteremo nel prossimo numero – segna infatti l’inaugurazione ufficiale della nostra stagione di manifestazioni dedicate alla chitarra acustica. E già prima della pausa di agosto, saranno numerose e ricche di interesse queste occasioni di incontro, di cui pubblichiamo i programmi nella rubrica delle “Notizie”: dopo Sarzana partiranno subito le anteprime di Un Paese a Sei Corde, che ci porterà come sempre a girovagare tra il lago d’Orta e il lago Maggiore; quindi sarà la volta del festival di San Benedetto Po, che in questa edizione presterà un’attenzione particolare ai giovani musicisti locali, e poi di Ferentino Acustica e del Guitar International Rendez-Vous della ADGPA a Pieve di Soligo.

Per festeggiare degnamente l’inizio di questa stagione di incontri, abbiamo pensato di imbastire un numero speciale, di ottanta pagine, nel quale abbiamo riservato uno spazio di rilievo a un’anteprima del Meeting di Sarzana. È stata l’occasione innanzitutto per una lunga intervista con il direttore artistico dell’AGM, Alessio Ambrosi, che nelle sue parole lascia trasparire tutta la passione e l’impegno che ha consacrato al mondo della chitarra acustica in questi quindici anni di attività. Inoltre abbiamo destinato degli spazi redazionali alle aziende che esporranno a Sarzana, per comunicare le loro novità. E abbiamo rivolto alcune domande comuni ad alcuni personaggi rilevanti del settore, come Patrizia Bauer, Gianluca Aramini, Stephan Schertler e Germano Dantone della Carisch. Tra gli articoli di approfondimento spiccano poi le interviste a tre liutai d’eccezione: Jean Larrivée, al quale abbiamo dedicato la copertina e che si è visto affiancare da due signore molto in gamba, Amalia Rodriguez e Rosalba De Bonis, che hanno coraggiosamente caricato sulle proprie spalle due gloriose eredità maschili.

Alcune novità infine tra le pagine di tecnica musicale: una rubrica riservata all’ukulele, che abbiamo affidato a Jontom, personaggio di spicco tra gli ukulelisti nostrani e non solo, responsabile dei due siti www.jontom.net e youkulele.com; e una nuova rubrica di Daniele Bazzani dedicata all’improvvisazione, un argomento non sempre coltivato con l’attenzione che merita dai chitarristi acustici. Gabriele Longo ha poi proposto un articolo introduttivo sullo stile dello choro tradizionale brasiliano, al quale ne seguiranno degli altri.

Arrivederci a presto!
Andrea Carpi

 

...sull'Autore

Redazione

Related Posts

  1. Andrea Carpi Reply

    Ciao Fulvio,
    sì, ce ne saremmo anche accorti, visto tra l’altro che ci hai già mandato un messaggio in proposito, ma… non capisco, costituisce un problema per te? A me non sembrerebbe un problema.
    Intanto non è la bandiera ungherese, semmai la richiama, così come richiama i colori della bandiera italiana e tante altre bandiere e cose. In fondo, più cose richiama meglio è: è anche questa la funzione dei simboli.
    W Chitarra Acustica, W l’Italia, W l’Ungheria! 🙂

  2. Fulvio Reply

    Ma nessuno si è ancora accorto che il banner di Chitarra Acustica online è la bandiera ungherese?

  3. Reno Brandoni Reply

    Grazie per i suggerimenti.
    Da questo mese attiveremo l’abbonamento anche per il PDF, 12 numeri a 30 euro.

  4. Andrea Varisco Reply

    …anzi, no! Ho appena visto che l’abbonamento è per il “cartaceo”, che preferirei non fare, per via delle poste… che sono un vero disastro!
    Ma… non si può fare –anticipatamente– l’abbonamento per tutti i PDF?
    Più che altro per dare una “ragione” ulteriore alla Vostra (bella) iniziativa, con un “sostegno da subito”.
    Intando vado a prendere l’ultimo PDF (poi cercherò di capire come fare per avere anche i precedenti, sempre in PDF… così me li stampo da me).
    Grazie per le eventuali risposte
    Bye
    A

  5. Andrea Varisco Reply

    Ooooh!! Bella li!
    Volevo fare la stessa domanda… e invece ho trovato la risposta! 🙂
    Grazie! …abbonamento, subito!

  6. Andrea Carpi Reply

    Caro Giorgio,
    ovunque io ti incontri, sei sempre un gran consigliere! Spero che, in questo caso, le alte sfere ‘tecniche’ ti diano finalmente ascolto… 🙂

  7. Giorgio Gregori Reply

    Ok grazie. Visto che lo spazio c’è, suggerirei che l’opzione “acquista in PDF”, attualmente… un pò nascosta fuori pagina, sia messa invece sotto il riquadro giallo “acquista la rivista in digitale – 1 euro”, mediante un altro riquadro di colore diverso con “acquista la rivista in pdf – 3 euro”. E magari sotto metterne un altro con “abbonati alla rivista cartacea” che rimanda al link http://chitarra-acustica.net/abbonamento/.
    Ciao, a Sarzana!

  8. Andrea Carpi Reply

    Ciao Giorgio,
    in realtà ci sono diverse altre opzioni.
    Sempre sulla pagina http://chitarra-acustica.net/, che è la homepage di Chitarra Acustica, scendendo in fondo al sommario “In questo numero”, c’è l’opzione «Acquista “Chitarra Acustica N. 05/2012” in PDF». Lo stesso avviene aprendo le pagine dei numeri precedenti, ma tieni presente che i PDF sono a pagamento dal numero di gennaio 2012, mentre quelli dei numeri del 2011 sono gratuiti.
    Altra opzione dalla homepage di Chitarra Acustica: dal menu “Abbonamenti” ti puoi abbonare alla versione cartacea della rivista, che esiste da gennaio 2012. L’abbonamento può essere semestrale o annuale.
    Inoltre, dal menu “Shop” della homepage di fingerpicking.net, puoi acquistare le singole copie cartacee della rivista nella categoria “Magazine”.
    Ti ricordo infine che lo ‘sfogliatore’ in video della rivista è a pagamento solo da questo numero di maggio 2012, mentre tutti i numeri precedenti sono visionabili liberamente.
    Ci vediamo comunque presto a Sarzana!

  9. Giorgio Gregori Reply

    dopo aver pagato l’euro (unica opzione esistente in questo momento), si ha la possibilità di vedere la (bella) rivista in video. Ma come si fa a salvare il pdf e/o stampare le pagine?

Lascia il tuo commento

*

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.