È nata Chitarra Acustica

Vi ricordate la lunga discussione sul topic “La nostra rivista” nella precedente versione del forum? A un certo punto furono formulate numerose richieste di riordinare mensilmente in un PDF gli articoli pubblicati sul sito. A queste richieste noi ci siamo affezionati. Presto abbiamo cominciato a pensare di reimpaginare in ogni caso gli articoli sul PDF come se si trattasse di una rivista, fino ad arrivare alla decisione finale di realizzare una vera e propria rivista, intitolata Chitarra Acustica, come primo passo in una versione su supporto digitale. I primi numeri raccoglieranno principalmente quanto ci sembrerà più adatto e rappresentativo tra le cose pubblicate negli ultimi tempi su Fingerpicking.net. Con l’andare del tempo il sito e la rivista tenderanno naturalmente a differenziarsi maggiormente. Intanto vi propongo qui l’editoriale di questa prima uscita della rivista. Andate a visitarla, poi tornate ancora qui per postare i vostri commenti, i vostri suggerimenti, le vostre impressioni sul funzionamento delle varie opzioni multimediali. Abbiamo bisogno del vostro supporto!

La nostra rivista

Un altro passo è fatto, è nata una nuova testata giornalistica. Del resto noi di Fingerpicking.net abbiamo sempre desiderato un giornale di riferimento, e per lungo tempo il nostro forum è stato animato da una discussione intitolata appunto “La nostra rivista”. Così, dopo un’annata intensa di blog, articoli e recensioni sul sito, finalmente ci siamo decisi: abbiamo raccolto alcuni scritti che ci sembravano particolarmente rappresentativi, cercando di passare in rassegna tutti i nostri blogger, insomma abbiamo impaginato la nostra rivista e siamo entrati nel mondo dell’editoria! Come primo passo in questa avventura abbiamo scelto il supporto digitale, perché sentiamo che questa sia per ora la strada giusta da percorrere…

Come titolo abbiamo scelto Chitarra Acustica, perché abbiamo voluto affiancare al nome di Fingerpicking.net – legato al mondo affettivo di provenienza dei suoi fondatori, Reno Brandoni con Giovanni Pelosi e Alex Di Reto – il termine che fa riferimento nella forma più ampia possibile al nostro strumento preferito. E abbiamo aggiunto un sottotitolo come “steel-string – classica – archtop”, per richiamare le tre più grandi tradizioni liutarie di questo strumento e per dire che il nostro desiderio di specializzazione sulla chitarra acustica è lontanissimo dal voler porre steccati, ma è anzi l’occasione per far ruotare intorno a una passione specifica tutti i possibili suoi universi di riferimento, dal blues al country, dalla classica alla latina, dal ragtime al jazz acustico e al gipsy jazz, dal fingerstyle al flatpicking, dai cantautori-chitarristi a tutte le musiche del mondo.
Anche perché nel frattempo, dal 2000 a oggi e in particolare nell’ultimo anno, Fingerpicking.net è profondamente cresciuto. Per lungo tempo il fulcro del sito è stato soprattutto il forum di discussione, che ha conosciuto un suo prolungamento fisico di incontri negli Open Mic, i quali a loro volta hanno avuto grandi occasioni di partecipazione negli ultimi anni grazie al prodigioso sviluppo in Italia di un circuito di festival dedicati alla chitarra acustica: partendo dalla madrina di tutte le manifestazioni del genere, l’Acoustic Guitar Meeting di Sarzana, e proseguendo con Ferentino Acustica, Acoustic Franciacorta, ADGPA Guitar International Rendez-Vous di Conegliano, Madame Guitar di Tricesimo, Soave Guitar Festival, Galliate Master Guitar, Acoustic Guitar Festival di S. Benedetto Po, Un Paese a Sei Corde intorno al lago d’Orta, per arrivare a spettacoli come le Acoustic Night organizzate da Beppe Gambetta al Teatro della Corte di Genova e vicenzAcustica promossa da Roberto Dalla Vecchia. L’attività dei musicisti vicini a Fingerpicking.net ha trovato inoltre sbocco nella produzione di CD, spartiti e libri, distribuiti attraverso uno shop online aperto anche ad altre realtà.
Poco sviluppata era d’altro canto l’attività di web magazine, che ha avuto invece uno sviluppo decisivo nell’ultimo periodo, in buona parte grazie all’introduzione di un multiblog con la partecipazione di chitarristi, didatti, liutai, giornalisti di esperienza, esperti di registrazione e computer, presenti in massa già da questo numero; e grazie a una fanzine altrettanto attiva.
Ultimo tassello, ma non di ‘minore importanza’, è stato il titanico lancio da parte di Reno di una produzione originale di video di grande qualità sonora e d’immagine, video promozionali e con esecuzioni di brani, videolezioni e videocorsi, tutti veicolati su supporto digitale e disponibili per brani singoli e lezioni singole.
Questa attività video ci ha dato lo spunto per avviare anche una sezione “Strumenti”, nella quale i produttori, i distributori di strumenti e i liutai vengono ospitati per realizzare delle dimostrazioni dei loro prodotti, direttamente ad opera dei loro endorser o di altri musicisti da noi coinvolti. Non più solo test tradizionali, quindi, ma anche la creazione di un catalogo di video che permettono di vedere e ascoltare gli strumenti in condizioni ottimali di suono e di immagine, lasciando a tutti la possibilità di giudicare da sé e di commentare in prima persona.
Del resto la nostra attività multiforme e polivalente non ci permette più di esercitare fino in fondo una vera e propria ‘critica giornalistica’ autonoma, di presentarci cioè nella dimensione di un giornalismo ‘puro’, peraltro ormai praticamente sparita – ahimè – dall’universo attuale dell’informazione. Preferiamo presentarci come un ‘contenitore’ aperto, nel quale le più varie componenti del settore della chitarra acustica potranno esprimere i loro diversi punti di vista, le loro personali opinioni, i loro prodotti.

Tutti a bordo, quindi, si parte!Do you remember the long debate on the topic of “Our magazine” in the previous version of the forum? At a certain point, there were a number of requests ​​for the articles published on the website to be reorganized into a monthly PDF document. We took these requests to heart and it wasn’t long before we began to think about reformatting the articles on the PDF to make it look like a magazine. This idea ultimately led to the decision to create an actual magazine, entitled Chitarra Acustica, in a digital version to begin with. The first issues will be a collection of the most interesting and relevant features recently published on Fingerpicking.net. With the passing of time, the website and the magazine will naturally tend to differ more. For now, we bring you the editorial of the very first issue of the magazine. Go take a look, then come back here to post your comments and suggestions, as well as your impressions on how the multimedia options work. We need your support!

Our magazine

Another step forward, a new magazine is born. A natural next step, considering that at Fingerpicking.net we always dreamed of having our own magazine, and for a long time our forum was the stage for a lively debate on precisely that topic, entitled “Our magazine”. So, after a year of intense blogging, articles and reviews on the website, we finally made up our minds. We gathered together some articles that we thought were especially relevant, trying to give space to all of our bloggers, finalized the layout of our magazine and made our debut in the publishing world! On the first leg of this adventure, we have chosen the digital medium, because we feel that for now this is the right way to go…

We chose the title Chitarra Acustica because we wanted to link the name Fingerpicking.net – which is tied to the emotional origins of its founders, Reno Brandoni with Giovanni Pelosi and Alex Di Reto – with the broadest possible term of reference for our favorite instrument. We also added the subheading “steel-string – classical – archtop” to call to mind the three major luthier traditions of this instrument and to express the fact that our desire to specialize in acoustic guitar has nothing to do with wanting to set boundaries – quite the opposite, as it represents an opportunity to take a specific passion and explore all of its possible genres, from blues to country, from classical to Latin American, from ragtime to acoustic jazz and gypsy jazz, from fingerstyle to flatpicking, from singer-songwriter-guitarists to all world musics.
Also because in the meantime, since 2000 and particularly over the last year, Fingerpicking.net has grown in leaps and bounds. For a long time the focal point of the website was the discussion forum. This forum grew and branched out into actual “physical” Open Mic meetings, which in turn have become increasingly popular in recent years thanks to the dramatic growth of a network of festivals in Italy dedicated to the acoustic guitar: from the mother of all festivals in this genre, the Acoustic Guitar Meeting in Sarzana, through Ferentino Acustica, Acoustic Franciacorta, ADGPA Guitar International Rendez-Vous in Conegliano, Madame Guitar in Tricesimo, the Soave Guitar Festival, Galliate Master Guitar, the Acoustic Guitar Festival in San Benedetto Po, “Un Paese a Sei Corde” at Lake Orta, to events such as Acoustic Night organized by Beppe Gambetta at the Teatro della Corte in Genoa and vicenzAcustica patronized by Roberto Dalla Vecchia. The musicians close to Fingerpicking.net have also found a creative outlet producing CDs, sheet music and books, which are distributed through an online shop open to other reality too.
The web magazine, on the other hand, was still underdeveloped at that time. Lately, however, this has undergone a dramatic transformation, largely thanks to the introduction of a multiblog featuring guitarists, teachers, luthiers, experienced journalists, recording and computer experts, who have already come out in force for this issue, but also due to an equally active fanzine.
The last (but by no means least important) piece of the puzzle was Reno”s mammoth launch of original video productions with high-quality sound and image, promotional videos and playing of tracks, video-lessons and video-courses, all channeled into a digital format and available for individual tracks and individual lessons.
These videos spurred us on to launch an additional section called “Instruments”, where instrument manufacturers and distributors and luthiers can come and show demos of their products, played directly by their own endorsers or by other musicians we bring in. So traditional tests alone are a thing of the past. Now a catalog of videos allows you to see and hear the instruments with top quality sound and image, giving everyone a chance to judge for themselves and to comment in person.
After all, our multifaceted and all-encompassing activity no longer allows us to provide truly autonomous “journalistic critique”, or to put ourselves forward in the sphere of “pure” journalism, which, alas, has virtually disappeared from today”s world of information. We prefer to think of ourselves as an open “container”, in which the most diverse components of the acoustic guitar sector can express their different points of view, their personal opinions and showcase their products.

All aboard, then, let”s go!

...sull'Autore
Redazione

Related Posts

  1. Vernon Marsden Reply

    Please , where can I get started with "FingerStyle Gypsy Jazz" Guitar ? Thanks…Vernon

  2. Andrea Carpi Reply

    Thank you Alan! It’s really moving to see how a friend from abroad looks at our story.
    But, in fact, you too are now part of this story!

  3. Alan Geddes Reply

    I didn’t know the history of the site and the manner in which it has grown. A great success story. Just shows what you can happen if you are passionate about something!

  4. macampa Reply

    Ci voleva… Ottimo lavoro! Complimenti vivissimi!

  5. marcello Reply

    Accidenti… che grande novità! Grandi… come sempre!

  6. Andrea Castelfranato Reply

    È davvero stupendo vedere una rivista per CHITARRA ACUSTICA… siete GRANDI!

  7. shoun Reply

    sono tornato adesso a casetta e mi sono scaricato sia il primo che il secondo… me li leggo domani mattina con calma, adesso ho gli occhi “doloranti”… faccio montaggio video… e vi lascio immaginare… bellissima iniziativa, finalmente una pubblicazione per chitarra che mi piace…

  8. Stefano Reply

    bravissimi!!!

  9. albinik56 Reply

    Complimenti, sarò felice di essere con voi per parlare della nostra grande passione
    Splendido
    Albino

  10. alberto grollo Reply

    Scopro solo ora che è nata la rivista di riferimento per noi chitarristi acustici: finalmente siamo al passo con USA, GB, Francia, ma la cosa più bella è che nasce grazie a dei cari amici!!
    Un forte in bocca al lupo, un abbraccio forte a voi, Andrea, Giovanni, Reno, e a tutti coloro che vivono con e per la chitarra acustica.
    Ovvio che anch’io sono disponibile a dare una mano.
    Con affetto
    Alberto

  11. michela Reply

    Vivavivaviva… Buona rivista per buona Musica.
    Abbraccio
    Michela D’Alessandro

  12. Andrea Scognamillo Reply

    … ORGOGLIOSO di comparire nel primo numero di questa splendida rivista!

  13. Andrea Carpi Reply

    Grazie a tutti!
    Evidentemente in questo momento ha prevalso la soddisfazione per la nuova nata: si sono letti tanti auguri, rallegramenti, complimenti… anche se, come scrive giustamente Lauro, è consigliabile «vedere dove e come si può migliorare»! D’accordo, ma come rimanere insensibili di fronte al nostro direttore artistico «emozionato come un ragazzino»?
    Grazie anche a chi si è offerto di dare una mano: ne parleremo a stretto giro molto volentieri.
    E ben venga anche il suggerimento di Francesco Bucci di dare un po’ di spazio all’ukulele: perché no? Del resto già abbiamo cominciato a dargliene un po’ nel sito, nelle sezioni “Video” e “Instruments”…
    Intanto è stata pubblicata anche la versione in inglese di “Chitarra Acustica”: l’avete vista? Personalmente mi ha dato l’impressione di un passo veramente emozionante!
    E adesso… stiamo iniziando a lavorare al numero 2! 😉

  14. Leonardo Reply

    In bocca al lupo!

  15. dante Reply

    bellissimo sono proprio contento!!
    Grazie!!!

  16. sammy Reply

    Magnifica! Un progetto editoriale di altissimo livello. Grazie a tutti voi.

  17. bisnonny Reply

    Bellissima iniziativa che rispecchia la grande energia e vitalità del sito e del forum. Se posso dare una mano per quanto riguarda la classica sono a disposizione.

  18. Angelo Reply

    Complimenti!

  19. Francesco Bucci Reply

    Tutto questo è fantastico. Mi permetto di fare una richiesta: è possibile immaginare all’interno della rivista uno spazio (anche piccolo) dedicato all’ukulele?
    Grazie e ancora complimenti.

  20. Pierre Reply

    Complimenti e grazie.

  21. Gian Battista Faedda Reply

    Sono felicissimo per i Natali di questa nuova finestra sullo straordinario mondo delle sei corde. In bocca al lupo a Chitarra Acustica e complimenti a chi ha pensato di “metterla al mondo”! Le intenzioni mi sembrano fantastiche e chi ben comincia…

  22. lelebike Reply

    Un regalo bellissimo!!!!
    Io me la sono stampata e me la leggo con calma come i libri.
    Che dire è una cosa grandissima vedere tutti questi grandi chitarristi scrivere su questa rivista traspare tutta la passione di questi artisti.
    Un sogno che si avvera. grazie a tutti voi.
    Ciao Daniele

  23. wayx Reply

    Alè…!!!… quando i sogni si tramutano in realtà… gran bel lavoro… complimenti a tutti… e se serve una mano, anche se piccola, basta chiedere 😉

  24. Fulvio Montauti Reply

    Un sogno che si realizza. Non capita spesso di assistere ad eventi del genere. Dite una cosa e poi la fate. Siete proprio forti. Tantissimi complimenti.

  25. Dario Fornara Reply

    Grande! Un altro importante passo in avanti.

  26. Lauro Reply

    cos’è un aipad?

  27. lucapette Reply

    Grazie per il vostro lavoro, buona fortuna!

  28. Attilio Gabrielli Reply

    Complimenti!!! Grande Andrea e tutti voi, buon lavoro ( o )==#

  29. Bruskers Reply

    Complimenti davvero per chi ha voluto e realizzato questa interessantissima rivista!
    Siamo davvero felici di comparire all’interno!
    Grazie per quello che avete realizzato.

  30. maxgit Reply

    Accidenti che lavorone! È anche bellissima la veste grafica. Leggo con curiosità ed entusiasmo! Grandi!

  31. Alfonso Giardino
    Alfonso Giardino Reply

    Auguri a tutti, tutti noi! È un grande giorno!
    Felice, onorato e incredulo di farne parte.
    Un grazie di cuore a quanti hanno reso possibile quest’evento!

  32. ric velluto Reply

    Complimenti a tutti gli artefici! gran bel lavoro

  33. Alberto Caltanella Reply

    Finalmente! Io l’avevo vista su carta qualche tempo fa, e spero davvero si possa comprare e sfogliarla con le mani… non solo con ipad.

  34. giuseppe Reply

    We are “steel” here!
    Grazie, Andrea.
    Grazie tutti.

  35. federico Reply

    ma che bella sorpresa! oggi come allora; come quando da ragazzo correvo in edicola a prendere l’ultimo di chitarre e impaziente toglievo il cellophane per leggere almeno il sommario prima di tornare alla macchina…beh, dicevo, come allora ho rapidamente sfogliato “la nostra rivista” con un sorrisone compiaciuto sulle labbra. avanti tutta, amici!

  36. Stefano Barbati Reply

    Figata… sono anch’io orgoglioso ed emozionato di comparire al primo numero… speriamo di proseguire. Complimenti a tutti|

  37. Luca Francioso Reply

    Davvero molto bella. Orgoglioso di farne parte. Ogni bene.

  38. Gabriele Longo Reply

    Sono felice di poter leggere della nascita di una rivista dedicata alla chitarra acustica!! Mi fa sentire a casa e nello stesso tempo pronto per partire in compagnia di appassionati come me, e che appassionati, mica venditori di saponette musicali… Forza Andrea e tutti voi (noi), chi ben comincia…

  39. Lauro Reply

    gentile Stefano … quale Lauro ? Ormai l’uno perseguita l’altro per ogni dove :-D, io però sono più giovane …

  40. alex Reply

    benvenuta in questo mondo di chitarristi :))

  41. alecb Reply

    Complimentoni a tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto.

    So quanto lavoro ci sta “dietro le quinte” e quindi… avanti così, che è solo l’inizio.

    Ad Majora (bis)!

  42. Roberto Aquilano Reply

    A questo punto il sigaro è d’obbligo, visto che siete “papà” ancora una volta 🙂

    Benvenuta a “Chitarra Acustica”, ora forza ragazzi, chi ha un sito provveda a linkarla, insieme a FP, ovviamente 🙂

  43. futre Reply

    Un grande risultato! Daltronde chi semina…
    🙂

  44. Stefano Reply

    mi è venuto un non so che, quando ho visto la foto di Andrea Carpi là in alto a sinistra dell’editoriale come ai vecchi tempi di Chitarre.

  45. Stefano Reply

    L’aspettavo, e le voci fra gli addetti alla sei corde giravano già da qualche mese. Quando Lauro ha annunciato che lasciava Laster per una cosa di nn virtuale subito ho pensato alla rivista figlia di Fingerpicking.net. Coraggio noi siamo pronti a sostenerla.

  46. Roberto De luca Reply

    È stato un lungo, lungo cammino… si fatica a crederlo. Pazienza, determinazione, passione. Siete stati davvero grandi!

  47. Daniele Bazzani Reply

    Orgoglioso di farne parte, come sempre.

  48. Giovanni Pelosi Reply

    Sono emozionato come un ragazzino. In fondo, questo è ciò che si avvicina di più a quello che desideravo quando, senza prevederne gli sviluppi, ho aperto il thread sul mio desiderio di avere una rivista di chitarra acustica. Che è stato recepito da una grande quantità dei nostri amici, che in buona parte stanno già collaborando o collaboreranno, se vorranno, a questa nuova creatura di fingerpicking.net.
    Ad Majora!

  49. Francesco pacotom Reply

    Si conferma che i sogni si avverano, se “conditi” da fiducia profonda, volontà, tenacia, resistenza alle delusioni, grinta e soprattutto Santa Pazienza. Finalmente il frutto di un processo lento, maturato a lungo, nato dall’entusiasmo e con l’apporto sinergico di un gruppo quantomai eterogeneo, che Tu hai condensato in musicisti, giornalisti, liutai, didatti… tutti accomunabili in un solo termine, onnicomprensivo quanto efficace: APPASSIONATI! La passione ha innescato, sostenuto e condotto in porto la “creatura”, che finalmente teniamo tutti a battesimo, ringraziando chi l’ha concepita, partorita e saprà farla crescere come merita e per tanto, tanto tempo. Non faccio nomi, non ce n’è bisogno, ma GRAZIE di cuore!!! 🙂

  50. Lauro Reply

    Non posso che essere felice che sia uscita e di far parte del progetto, posso dire della famiglia? In un tempo in cui tutto crolla affidarsi alle voci e le passioni che abbiamo dentro è il metodo migliore per mantenersi vivi, ascoltare, riflettere, pensare.
    Consigli per ora non ne ho, o meglio uno… forse… attendere i prossimi due o tre numeri, attendere che il nome inizi a girare, attendere il Meeting di Sarzana e vedere dove e come si può migliorare; la speranza… una: che ci si differenzi, che si mettano sì passione ma anche professionalità e competenza, non ne possiamo più di riviste ed articoli usa e getta che durano solo i 30 secondi necessari per leggerli; noi siamo una comunità che sullo strumento, riflette, pensa e ragiona… per questo la rivista deve sì informare ma anche guidare e istruire, far crescere, stimolare a farlo, è ora di cambiare le carte in tavola ed è ora di farlo perché la gente che ama la musica e questo strumento ne ha bisogno: abbracci a tutti, ci vediamo a Sarzana.

    non so dove ci porterà questo treno ma l’importante è che sia partito

Lascia il tuo commento

*

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.