Collings Parlor 1 Mh T

Chitarra acustica: Collings Parlor 1 Mh T

di Mario Giovannini

 

Quella di Bill Collings è la classica storia del sogno americano che diventa realtà. Un artigiano in gamba, con idee innovative, che nel giro di vent’anni è stato capace di creare un marchio di chitarre di altissimo livello, apprezzate in tutto il mondo. Stefan Grossman in un’intervista – o forse era una discussione privata, non ricordo bene – ha dichiarato lapidario: «Ti piace il suono delle vecchie Martin? Allora prenditi una Collings!» E in questa affermazione c’è tutta l’essenza del ‘progetto’ Collings, che coniuga la modernità della produzione attuale – con l’introduzione delle attrezzature a CNC – alla cura e alle sonorità della Golden Age della chitarra acustica. Peccato manchi un lieto fine: Bill ci ha lasciati poco tempo fa, in maniera decisamente prematura. Ma la sua ‘eredità’ è quanto mai solida, in grado di proseguire con le proprie gambe su una strada tracciata in maniera chiara e lampante.

Grazie a Ignazio Vagnone, di A Matter Of Tone, abbiamo avuto il piacere di provare una delle ultime creature su cui Bill ha lavorato personalmente, una Parlor 1 T Custom, realizzata completamente in mogano. La chitarra è arrivata direttamente dall’esposizione dell’Acoustic Guitar Village a Cremona Musica – già venduta – e ne avevo sentito parlare in termini entusiastici ancor prima di vederla. Non è neanche stato necessario estrarla dalla custodia per rendersi conto di cosa avevo per le mani. Già il case, realizzato a mano in Collings, racconta una storia fatta di attenzione ai dettagli e di rispetto della tradizione, che non ha eguali: leggero, elegante, indistruttibile.

La 1 Mh T è una chitarra semplice, essenziale e, come molto spesso accade quando si coniugano buon gusto e ottimi materiali, particolarmente bella. Lo strumento è realizzato completamente con legni masselli in mogano dell’Honduras, con la cassa rifinita alla nitro e la tavola con una passata di Reddish Stain, che le conferisce una tonalità estremamente accattivante. Completano l’insieme i binding di finitura delle giunzioni, realizzati in tartarugoide con inserti in legno. Il manico, sempre in mogano, ha il profilo modified vintage, ovvero con la caratteristica forma a V che si arrotonda a partire dal IX tasto. La tastiera è realizzata in ebano, con semplicissimi dot bianchi, mentre la paletta, ovviamente slotted, è impiallacciata in ebano con il logo della casa in bella evidenza. Le meccaniche sono Waverly Endgraved Bronze, tre in linea, con palettina in ebano, dal funzionamento ineccepibile. Anche il ponte è in ebano, con il caratteristico disegno pyramid style e piroli fermacorde in similtartaruga. Completa l’insieme un ornamento alla buca che richiama il binding e definisce perfettamente la cifra stilistica dello strumento: elegante, raffinato… bello (già detto, vero?)! La costruzione è ineccepibile, assolutamente perfetta, siamo veramente allo stato dell’arte della liuteria; tutto realizzato interamente con colle animali, mentre sella del ponte e capotasto sono in osso.

Devo dire che, personalmente, non amo particolarmente le parlor con attacco al XII tasto e le chitarre all mahogany in generale… Quindi non è che siamo partiti proprio con il piede giusto! Ma alla prova pratica sono rimasto letteralmente spiazzato. La chitarra è comodissima e perfettamente bilanciata, ben settata e con un manico particolarmente comodo. Pare che Bill l’abbia pensata come strumento da divano, da suonare di fronte al camino… e in effetti la sensazione che se ne ricava è proprio quella: familiare, calda, accogliente e rilassante. Il suono è qualcosa di sorprendente… Anzitutto un volume pazzesco! Dove sia tutta l’aria che riesce a muovere quella cassa minuscola non si capisce, ma c’è. Il controllo della dinamica, altrettanto pazzesco, permette di spingere, spingere senza mai arrivare al limite. Avete presente il classico suono di queste chitarre? Medioso, inscatolato, freddino? Niente di tutto questo: la 1 Mh T ha una gamma sonora definita, estremamente aperta sui estremi, con sonorità rotonde e precise. Sicuramente una chitarra da suonare con le dita, ma è l’unico limite che le si può riconoscere. Per il resto davvero impressionante.

Uno strumento non alla portata di tutti, ma la qualità si paga ed è giusto che sia così. Personalmente credo che me la ricorderò per parecchio tempo…

mario.giovannini@chitarra-acustica.net

Scheda tecnica 

Collings 1 Mh T

Tipo: chitarra acustica

Distributore: A Matter of Tone

amatteroftone.com

Costruzione: USA

Top: mogano dell’Honduras

Catene: abete Sitka

Fasce e fondo: mogano dell’Honduras

Manico: mogano dell’Honduras

Tastiera: ebano

Binding: tartarugato con inserti in legno

Meccaniche: Waverly con palettine in ebano

Scala: 620 mm

Nut: 48 mm

Ponte: 58 mm

Tasti: 20

Prezzo: € 6018 (+ IVA)

...sull'Autore

Redazione