Chitarra resofonica ‘round neck’ SAVANNAH SR 550 TRIOLIAN Chitarra resofonica ‘round neck’ SAVANNAH SR 550 TRIOLIAN

di Dario Fornara – Le chitarre con risuonatore nascono negli Stati Uniti durante gli anni venti, opera dei fratelli Dopyera (da cui Dopyera Brothers, ‘Do-Bro’), quattro emigranti cecoslovacchi trasferitisi in California. Una storia a dire il vero piuttosto complicata che prosegue, con cambi di proprietà, fino ai nostri giorni. Oggi sono diversi i costruttori che propongono strumenti simili agli originali prodotti in quegli anni, e tra questi Savannah. La Savannah SR 550 Triolian è una chitarra di provenienza orientale e fa parte di una linea di strumenti che, per caratteristiche, si ispira proprio a quei modelli storici ed è contraddistinta da un vantaggioso rapporto qualità/prezzo. Imbracciare una resofonica come la Savannah SR 550 Triolian significa fare un viaggio indietro nel tempo, ma anche (ri)scoprire il fascino di sonorità che sono attuali, oggi come allora. Inoltre, aprire una custodia e trovarci una bella resofonica ‘round neck’ luccicante è un evento che può riempire l’intera giornata di una piacevole euforia. Mettiamoci le mani e le dita sopra…
Il corpo della Savannah SR 550 è costruito interamente in mogano laminato ed è contornato da un binding in plastica bianco crema. La cassa dello strumento presenta una verniciatura gloss che, assieme al colore rossiccio dei legni utilizzati, crea un bel contrasto cromatico con il luccicante risuonatore metallico. Il risuonatore utilizza un cono da 9,5” Hand-Spun, con ponte biscuit in acero ed ebano, e monta un coperchio in ottone nichelato, stesso materiale utilizzato per l’attaccacorde a campana. Il corpo presenta le classiche buche ad ‘effe’ simili ai modelli di riferimento. Complessivamente la costruzione sembra in linea con la politica del costruttore, che intende offrire a un prezzo contenuto uno strumento essenziale ma ben realizzato. Considerato il prezzo al quale viene offerto, non ci sono particolari difetti da segnalare.
Il manico è realizzato in mogano con tacco e paletta riportati, ha un profilo tondeggiante che riempie bene la mano e permette una ‘solida’ presa, sempre necessaria su strumenti di questo tipo che, spesso, montano set di corde non propriamente light e hanno una action più adatta al bottleneck che alle dita. La tastiera, che al nut misura 43 mm, ha un profilo piuttosto piatto: è realizzata in palissandro di discreta qualità, monta 19 tasti di medie dimensioni, piuttosto bassi, i segnaposizione sono dei dot in madreperla. Sulla paletta slotted svetta l’austero logo Savannah ed è presente l’accesso al truss rod, con il consueto coperchietto in plastica triangolare. La chitarra monta delle meccaniche nichelate di tipo aperto, abbastanza precise e dall’aspetto purtroppo non propriamente vintage.

Questa ‘Triolian suona esattamente come ci si aspetta, un suono piuttosto dolce e con una buona complessità armonica, grazie all’impiego del mogano, che può andare anche oltre il blues. Il timbro è sempre comunque netto e definito, è ottima con il bottleneck (inutile dirlo) ma decisamente più versatile di quanto si possa pensare a priori. La chitarra monta un sistema di amplificazione K&K Pure Resonator BB passivo (non fornito di serie, ma anch’esso distribuito e fornibile a richiesta da Music Gallery), un rilevatore che prevede l’utilizzo di una pastiglia a contatto e l’installazione di una presa jack da applicare direttamente sullo strumento.

Provato sul fedele amplificatore e in diretta nell’impianto bisogna dire che funziona egregiamente bene, restituendo fedelmente ogni sfumatura timbrica prodotta dalla chitarra, e addirittura concedendo qualcosa di più al suono originale, regalando la sensazione di suonare uno strumento di qualità superiore. Il livello del segnale in uscita è piuttosto alto e facilmente gestibile, anche senza una DI o uno specifico preamplificatore; la resistenza al feedback davvero ottima.
In conclusione, il prezzo di questa Savannah SR 550 Triolian sembra confermare la politica di questo marchio, che offre per 348 euro una chitarra dalle buone caratteristiche timbriche e costruttive. Inutile paragonare lo strumento ad altri che costano dieci volte tanto, ma qui di ‘materia’ per fare musica ne abbiamo abbastanza, soprattutto se la chitarra è amplificata a dovere, come in questo caso. Uno strumento da portarsi in giro senza troppi scrupoli e da ‘spremere’ a fondo, in tutte le situazioni nelle quali magari vogliamo risparmiare le nostre ‘primedonne’. O molto più semplicemente la resofonica giusta per chi una chitarra di questo tipo non ce l’ha mai avuta e vuole iniziare a divertirsi con poca spesa.

Dario Fornara
dariofornara1@alice.it

Scheda tecnica
Tipo: chitarra acustica resofonica ‘Triolian’ model
Origine: made in China
Distributore: Music Gallery srl, via V. Monti 52, 20017 Rho (MI) www.musicgallery.it
Prezzo: € 348 (IVA inclusa)
Top: mogano laminato, buche ad effe
Fasce e fondo: mogano laminato
Battipenna: no
Binding: plastica bianco crema
Risuonatore: cono da 9,5” Hand-Spun, coperchio risonatore in ottone nichelato
Ponte: ‘biscuit’ in acero
Manico: ‘round neck’ in mogano
Tastiera: palissandro
Meccaniche: nichelate ad ingranaggio aperto
Larghezza al capotasto: 43 mm
Scala: 650 mm
Tasti: 19
Amplificazione: no (sullo strumento è stato installato su richiesta il pickup K&K Pure Resonator BB, € 102.50 IVA inclusa)
Custodia: no


Chitarra Acustica, 7/2012, pp. 60-61

di Dario Fornara – Le chitarre con risuonatore nascono negli Stati Uniti durante gli anni venti, opera dei fratelli Dopyera (da cui Dopyera Brothers, ‘Do-Bro’), quattro emigranti cecoslovacchi trasferitisi in California. Una storia a dire il vero piuttosto complicata che prosegue, con cambi di proprietà, fino ai nostri giorni. Oggi sono diversi i costruttori che propongono strumenti simili agli originali prodotti in quegli anni, e tra questi Savannah. La Savannah SR 550 Triolian è una chitarra di provenienza orientale e fa parte di una linea di strumenti che, per caratteristiche, si ispira proprio a quei modelli storici ed è contraddistinta da un vantaggioso rapporto qualità/prezzo. Imbracciare una resofonica come la Savannah SR 550 Triolian significa fare un viaggio indietro nel tempo, ma anche (ri)scoprire il fascino di sonorità che sono attuali, oggi come allora. Inoltre, aprire una custodia e trovarci una bella resofonica ‘round neck’ luccicante è un evento che può riempire l’intera giornata di una piacevole euforia. Mettiamoci le mani e le dita sopra…
Il corpo della Savannah SR 550 è costruito interamente in mogano laminato ed è contornato da un binding in plastica bianco crema. La cassa dello strumento presenta una verniciatura gloss che, assieme al colore rossiccio dei legni utilizzati, crea un bel contrasto cromatico con il luccicante risuonatore metallico. Il risuonatore utilizza un cono da 9,5” Hand-Spun, con ponte biscuit in acero ed ebano, e monta un coperchio in ottone nichelato, stesso materiale utilizzato per l’attaccacorde a campana. Il corpo presenta le classiche buche ad ‘effe’ simili ai modelli di riferimento. Complessivamente la costruzione sembra in linea con la politica del costruttore, che intende offrire a un prezzo contenuto uno strumento essenziale ma ben realizzato. Considerato il prezzo al quale viene offerto, non ci sono particolari difetti da segnalare.
Il manico è realizzato in mogano con tacco e paletta riportati, ha un profilo tondeggiante che riempie bene la mano e permette una ‘solida’ presa, sempre necessaria su strumenti di questo tipo che, spesso, montano set di corde non propriamente light e hanno una action più adatta al bottleneck che alle dita. La tastiera, che al nut misura 43 mm, ha un profilo piuttosto piatto: è realizzata in palissandro di discreta qualità, monta 19 tasti di medie dimensioni, piuttosto bassi, i segnaposizione sono dei dot in madreperla. Sulla paletta slotted svetta l’austero logo Savannah ed è presente l’accesso al truss rod, con il consueto coperchietto in plastica triangolare. La chitarra monta delle meccaniche nichelate di tipo aperto, abbastanza precise e dall’aspetto purtroppo non propriamente vintage.

Questa ‘Triolian suona esattamente come ci si aspetta, un suono piuttosto dolce e con una buona complessità armonica, grazie all’impiego del mogano, che può andare anche oltre il blues. Il timbro è sempre comunque netto e definito, è ottima con il bottleneck (inutile dirlo) ma decisamente più versatile di quanto si possa pensare a priori. La chitarra monta un sistema di amplificazione K&K Pure Resonator BB passivo (non fornito di serie, ma anch’esso distribuito e fornibile a richiesta da Music Gallery), un rilevatore che prevede l’utilizzo di una pastiglia a contatto e l’installazione di una presa jack da applicare direttamente sullo strumento.

Provato sul fedele amplificatore e in diretta nell’impianto bisogna dire che funziona egregiamente bene, restituendo fedelmente ogni sfumatura timbrica prodotta dalla chitarra, e addirittura concedendo qualcosa di più al suono originale, regalando la sensazione di suonare uno strumento di qualità superiore. Il livello del segnale in uscita è piuttosto alto e facilmente gestibile, anche senza una DI o uno specifico preamplificatore; la resistenza al feedback davvero ottima.
In conclusione, il prezzo di questa Savannah SR 550 Triolian sembra confermare la politica di questo marchio, che offre per 348 euro una chitarra dalle buone caratteristiche timbriche e costruttive. Inutile paragonare lo strumento ad altri che costano dieci volte tanto, ma qui di ‘materia’ per fare musica ne abbiamo abbastanza, soprattutto se la chitarra è amplificata a dovere, come in questo caso. Uno strumento da portarsi in giro senza troppi scrupoli e da ‘spremere’ a fondo, in tutte le situazioni nelle quali magari vogliamo risparmiare le nostre ‘primedonne’. O molto più semplicemente la resofonica giusta per chi una chitarra di questo tipo non ce l’ha mai avuta e vuole iniziare a divertirsi con poca spesa.

Dario Fornara
dariofornara1@alice.it

Scheda tecnica
Tipo: chitarra acustica resofonica ‘Triolian’ model
Origine: made in China
Distributore: Music Gallery srl, via V. Monti 52, 20017 Rho (MI) www.musicgallery.it
Prezzo: € 348 (IVA inclusa)
Top: mogano laminato, buche ad effe
Fasce e fondo: mogano laminato
Battipenna: no
Binding: plastica bianco crema
Risuonatore: cono da 9,5” Hand-Spun, coperchio risonatore in ottone nichelato
Ponte: ‘biscuit’ in acero
Manico: ‘round neck’ in mogano
Tastiera: palissandro
Meccaniche: nichelate ad ingranaggio aperto
Larghezza al capotasto: 43 mm
Scala: 650 mm
Tasti: 19
Amplificazione: no (sullo strumento è stato installato su richiesta il pickup K&K Pure Resonator BB, € 102.50 IVA inclusa)
Custodia: no


Chitarra Acustica, 7/2012, pp. 60-61

...sull'Autore
Redazione

Lascia il tuo commento

*

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.