Chitarra acustica EFFEDOT A-3-28G-EQ

A poco meno di un anno dal lancio della serie 2 delle Effedot, con spalla mancante, finitura lucida e amplificazione on board, finalmente a breve sarà disponibile la serie 3, con la tanto sospirata tavola in massello. Da un lato c’era grande curiosità – anche da parte del mercato – di ‘sentire’ come avrebbe funzionato il sistema di catenature alleggerito che utilizzano le Effedot con una piano armonico in materiali nobili. Dall’altro la perplessità di andare un po’ ‘contro’ la l’idea che sta alla base del progetto, ovvero produrre strumenti di qualità ma economici. Certo, non stiamo parlando di cifre astronomiche comunque, ma qualche dubbio rimaneva. Quindi la A3, inizialmente, sarà disponibile solo in serie limitata, una prima produzione di soli 30 esemplari che saranno consegnati nei migliori punti vendita di tutta Italia, a fianco delle linee tradizionali. In modo da far toccare con mano la qualità dello strumento e capire se risponde a necessità precise.

Intanto cominciamo noi a ‘toccare con mano’ la A3, come sempre è uno sporco lavoro ma qualcuno deve sacrificarsi… Lo shape del corpo è il tradizionale Auditorium che caratterizza anche le serie precedenti, con finitura lucida su tutto lo strumento. La tavola – appunto – è in abete massello di buona qualità, con venature sottili e compatte e colore uniforme. Fasce e fondo sono in Palissandro (laminato), esteticamente molto bello e con leggere marezzature. Le giunzioni sono ornate da un binding BWB che richiama l’ornamento alla buca, impreziosito però da un motivo realizzato in simil madreperla. Il manico è in mogano, con tastiera in palissandro con binding nella stessa essenza, i tasti sono posati alla perfezione. La paletta, dalla forma ormai inconfondibile e in due colori, è impiallacciata in Palissandro e monta meccaniche di produzione interna di acciaio brunito, che svolgono il loro compito alla perfezione. All’interno della buca l’unica cosa che si nota sono i controlli del Fishman Sonitone – hallelujah, niente ‘citofono’ sulla fascia – montato di serie. Imperfezioni, sbavature o problemi di sorta non se ne vedono, inutile cercare. La realizzazione, nel complesso, è impeccabile e lo strumento è elegante, rifinito e di sicuro impatto.

Una volta imbracciata la chitarra, si apprezzano subito la leggerezza complessiva e l’ottimo bilanciamento dei pesi. E’ comoda e ben settata, comunicando immediatamente una sensazione familiare e confortevole. Personalmente ho trovato il set up quasi perfetto, forse da abbassare di qualche micron, ma niente di più. Curiosamente il distributore si è scusato di non averla potuta sistemare prima di mandarmela…

Fin dalle prime note si ha la conferma della validità del progetto. E, probabilmente, il rimpianto che ne abbiano prodotte solo 30. Il suono ha una proiezione molto decisa, con dinamica e volume quasi infiniti. Il tono è articolato, ricco di armoniche e con una punta di riverbero naturale. Il bilanciamento sulla gamma è perfetto, senza buchi ma anche senza eccessi sugli estremi. Sinceramente mi aspettavo qualcosa di più ‘tradizionale’, visto come suonano le A1 e le A2, invece la sorella maggiore ha un timbro molto moderno, quasi compresso, estremamente a fuoco e molto definito. Al contrario delle altre, che si sono dimostrate chitarre buone un po’ per tutte le stagioni, questa è fatta per suonare esclusivamente con le dita. Ma lo fa alla grande e ad alto livello. L’amplificazione on board non toglie e non aggiunge nulla, una volta collegata. Il timbro dello strumento viene restituito in maniera trasparente e convincente, confermando anche in questo caso che Effedot con Sonitone è un’accoppiata estremamente felice, dando alla chitarra un carattere decisamente plug’n’play senza grossi problemi.

La A3 è un esperimento, se così possiamo chiamarlo, estremamente convincente. Porta ai massimi livelli quelli che sono i paradigmi del progetto, esaltandoli al meglio e mantenendo un rapporto qualità prezzo, anche in questa fascia, assolutamente senza paragoni. Se fate in tempo, è una chitarra che merita di essere provata.

Piccola parentesi: la A3 viene venduta ‘nuda e cruda’, ma ci è stata consegnata all’interno della sua bella custodia marchiata Effedot, che due parole le merita. A fronte di un costo quasi simbolico (26 Euro) il prodotto è davvero eccellente. Imbottitura spessa, materiale resistente, cuciture realizzate alla perfezione, doppio spallaccio stile zaino, ampia tasca frontale dalla capienza quasi infinita e in grado di ospitare tutti gli spartiti che servono. Malgrado sembri piccola, la capienza interna non è limitata al formato Auditurium, ma accoglie tranquillamente Dread e Jumbo senza problemi. Leggera, comoda, elegante… anche questa volta al distributore qualcosa mancherà all’appello, alla fine.

mario.giovannini@chitarra-acustica.net

 

 

Scheda tecnica

EFFEDOT A-3-28G-EQ

Tipo: Chitarra Acustica OM

Costruzione: Cina

Importatore: Aramini Strumenti Musicali s.r.l., Via XXV aprile, 36

Cadriano di Granarolo (BO) info@aramini.netwww.mogarmusic.it

Prezzo: Euro 399 Stree Price

Top: Abete massello

Catene: Abete

Fasce e fondo: Palissandro

Manico: Mogano

Tastiera: Palissandro

Ponte: Palissandro

Binding: BWB

Nut: 46 mm

Scala: 648 mm

Meccaniche: brunite

...sull'Autore

Related Posts