• UN PAESE A SEI CORDE – XIII EDIZIONE
Prosegue fino al 22 settembre in diversi comuni delle province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola:

Agosto
– mercoledì 15, Madonna del Sasso: Peo Alfonsi.
– sabato 18, Baveno, frazione Feriolo: Massimo Garritano, Antonio Nasone.
– domenica 19, Miasino: Accordi Disaccordi con Alessandro Di Virgilio, Dario Berlucchi, Elia Lasorsa e Chiara Osella.
– sabato 25, Arona: Antonio Calogero.

Settembre
– domenica 2, Invorio: Chiara Asquini & Elisa Marchetti.
– venerdì 7, Verbania: Micki Piperno/Alessio Mancini/Pino Pecorelli/Silvia Battisti D’Amario/Nando Citarella.
– sabato 8, S. Maurizio d’Opaglio: Eric Lugosch.
– sabato 15, Omegna: Ugo Dighero & Christian Lavernier.
– sabato 22, S. Maurizio d’Opaglio: Lorenzo Polidori.

Una parte dei concerti tra il 19 e il 27 luglio avvengono in concomitanza e in collaborazione con il Guitar Master 2018 – Lago d’Orta (info: info@ilmosaiko.it; Lorenzo Olivieri, tel. 329 2106770, lorol@libero.it; Fabio Pedroli, tel. 329 5358746, fabio.pedroli@icloud.com), rassegna della durata di dieci giorni di concerti, master class, concorso a premi per i più meritevoli, conferenze, esposizioni di liuteria e altre iniziative dedicate al mondo della chitarra.
Info: www.unpaeseaseicorde.it, tel. 328 4732653 / 347 4683319.

• FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CHITARRA DI MENAGGIO
XI edizione – 24-25-26 agosto

Il programma prevede workshop, aperitivi musicali e concerti a ingresso libero, con Sönke Meinen, Katie James, Sergio Fabian Lavia & Dilene Ferraz, Alessia Martegiani, Maurizio di Fulvio e Ivano Sabatini Trio, Maurizio Aliffi & Flavio Minardo, Los Cachitos, Esteban González Carbone, Ensemble del Conservatorio della Svizzera Italiana, Blueaces, Real Duo e tanti altri.
Info: tel. 338 1209888, sergiolavia@sergiolavia.com
www.festivalchitarramenaggio.com
www.facebook.com/FestivalChitarraMenaggio

I Maestri del Paesaggio presenta
• ACOUSTIC VAL DI SCALVE
Momenti di musica in alta quota

– Sabato 8 settembre, Colere – Pian di Vione, anfiteatro naturale adagiato nell’abbraccio delle pareti verticali della maestosa ‘regina’ delle Orobie, il Pizzo della Presolana: ore 14.30, Bruskers Guitar Duo; ore 15.30, duo Fausto Beccalossi (accordion) e Giorgio Cordini (fingerstyle); ore 16.30, Darragh O’Neill.
In caso di maltempo i concerti si terranno al Cinema-Teatro Prealpi di Schilpario, piazza Cardinale Angelo Maj, 12.
– Domenica 9 settembre, Vilminore di Scalve, Palazzo Pretorio, ore 10.30: incontro-concerto con Reno Brandoni.
Tutti i concerti sono a ingresso gratuito. La direzione artistica è di Giorgio Cordini e il coordinamento organizzativo di Luisa Moleri.
Info: I Maestri del Paesaggio, tel./fax +39 035 401175, info@arketipos.org, imaestridelpaesaggio.it.

• MADAME GUITAR
Festival Internazionale di Chitarra Acustica
XIII edizione – Tricesimo (UD) – 21-22-23 settembre

XII Madame Guitar: sembra preistoria pensare al primo, nel 2006; che differenza da allora, quando gli artisti erano la metà di oggi, i concerti si tenevano nel cortile della canonica con la piazza chiusa al traffico nello stupore dei tricesimani, che non capivano cosa succedeva (e forse nemmeno noi…). Tra i protagonisti, amici che volevano darci una mano in questa avventura: Beppe Gambetta, Franco Morone, Roberto Dalla Vecchia, Alan Prosser (della Oysterband) e Lino Straulino; grazie a loro il seme ha dato frutti e siamo alla vigilia di una nuova edizione che ha, purtroppo, in comune con la prima il fatto di non godere di contributi pubblici se non dal Comune di Tricesimo, da sempre al nostro fianco. Piedi per terra, dunque, ma la testa resta alta e pensa in grande; perciò sarà un’edizione ricca di talenti, di spettacolarità, di varietà e, ci auguriamo, di pubblico soddisfatto come nelle altre dodici.
Facciamo fatica a dire di no ai tanti (bravi) musicisti che chiedono di suonare al festival, per cui le serate a teatro avranno i ‘soliti’ quattro set. A questo proposito mi piace ricordare due serate, due sabati: uno del 2007, quando fummo costretti a cominciare a spegnere le luci in sala poco prima dell’una di notte, perché il Trio Madeira Brasil non voleva smettere, supportato dall’entusiasmo del pubblico; l’altra nel 2017 quando Peppino D’Agostino, che chiudeva la super serata, ci chiese di poter fare ‘un paio’ di pezzi oltre il tempo concordato e finì che suonò per un’altra ora abbondante, senza che nessuno del pubblico – in sala ormai da oltre quattro ore! – pensasse di alzarsi.
Conclusione: tra ridurre i set o ‘tirare tardi’ con artisti e pubblico disponibili, abbiamo scelto la seconda opzione e così, venerdì 21 al Teatro Garzoni saranno in quattro: l’austriaco Gottfried Gfrerer, splendido solista di resofoniche che lui stesso costruisce, fra radici americane bianche e nere. Poi l’originale duo sardo chitarra-tromba Elva Lutza (formato da Gianluca Dessì e Nico Casu), in bilico fra tradizione e improvvisazione, insieme alla cantante catalana Ester Formosa. Dopo di loro uno dei giovani chitarristi rampanti italiani, Antonello Fiamma con il nuovo CD. A chiudere, il chitarrista catalano Toti Soler, maestro nell’esplorazione di quella zona grigia fra musica contemporanea, flamenco e improvvisazione.
Quattro anche sabato sera: Luigi ‘Grechi’ De Gregori, caro amico, al festival anche per presentare – nel pomeriggio di venerdì – il libro a fumetti La ballata di Woody Guthrie di Nick Hayes, di cui ha curato la traduzione italiana. Poi un formidabile duo di chitarre, con il croato Goran Ivanovic e l’americano (padre pakistano e madre cilena) Fareed Haque, carriere importanti e un mix affascinante di jazz, flamenco e Balcani. Tornerà al festival, cui ha partecipato nel 2010, il duo anglo-americano Brian Willoughby (per tanti anni eccellente chitarrista degli Strawbs) e Cathryn Craig, stupenda cantautrice di Nashville. Chiusura con il botto grazie alla presenza del grande maestro canadese Don Ross.
La serata finale di domenica (come sempre anticipata alle 19.30) vedrà il fingerstylist Andrea Mele con il suo interessante CD d’esordio Dream, cui seguirà il duo friulano della bravissima cantante Serena Finatti e del chitarrista Andrea Varnier, in un originale progetto con percussioni e coro. Dopo il tradizionale brindisi ( e non solo…) con il pubblico, ci sarà il ritorno al festival dopo 12 anni di Roberto Dalla Vecchia, reduce da un fortunato tour negli USA, da dove arriva anche l’ultimo ospite, il trio dell’eccezionale bluesman Watermelon Slim, cantante, armonicista e prezioso solista di lapsteel.
Sabato e domenica in Piazza Garibaldi, come sempre, concerti mattina e pomeriggio con artisti noti e meno noti, ma sempre validi, come gli udinesi 4B Acoustic Trio, con l’ottimo rock dei fratelli Alessio e Giuliano Velliscig (da poco Alessio è la voce dei Quintorigo) e Michele Pirona; i tre suoneranno nella tarda mattinata di sabato con le sorprendenti incursioni del musicista-comico-mimo Mimito Sorrydista, vecchia conoscenza del festival. Nel pomeriggio tornerà il torinese Carlo Pestelli, attento cultore della canzone d’autore, e poi l’interessante duo del sempre più bravo Stefano Barbati e del fisarmonicista Marco Di Blasio. Barbati sarà anche impegnato nel weekend con Reno Brandoni in varie scuole di Udine e Tricesimo, a presentare novità editoriali per giovanissimi dedicate a Robert Johnson e Jimi Hendrix. Dopo di loro la cantautrice goriziana Paola Rossato che, con il chitarrista Sergio Giangaspero, presenterà il nuovo CD Facile. Chiuderanno i friulani Cinque Uomini sulla Cassa del Morto, capaci di unire canzone e ritmi popolari, specie irlandesi, con ottime voci e una bella presenza scenica da buskers di razza.
Ricca anche la domenica in piazza con, al mattino, l’inedito duo chitarristico del liutaio udinese Marino Blasutig e il settetto Vruja, storico gruppo etnico sloveno; mentre nel pomeriggio ci saranno gli interessanti occitani Teres Aoutes String Band, la bravissima chitarrista friulana Paola Selva e il duo anglo-americano Willoughby-Craig, di cui sopra.
Due i seminari, di Antonello Fiamma, sabato mattina, e di Roberto Dalla Vecchia, domenica mattina. E sono ancora in via di definizione alcune esibizioni ‘aperitivo pre-cena’ nelle osterie di Tricesimo sabato e domenica con altri artisti.
Non mancherà la sempre splendida mostra di chitarre di tanti bravi liutai italiani (ben 15 nel 2017!) e altre iniziative adatte al clima festoso che contraddistingue il festival, il quale attende appassionati e visitatori con grandi musicisti, braccia aperte e – perché no – chef di qualità nei tanti e qualificati ristoranti e alberghi di Tricesimo, a 3 km dal casello Udine Nord e a 20 km da gioielli come Venzone, Cividale, San Daniele, Aquileia o Palmanova. Perché non farsi tentare?
Marco Miconi
direttore artistico di Madame Guitar

Info: tel. 348 8138003, info@folkclubbuttrio.it, www.folkclubbuttrio.it, pagina Facebook “Madame Guitar Festival”.

• ACOUSTIC GUITAR VILLAGE
all’interno di Cremona Musica International Exhibitions and Festival
Fiera di Cremona – 28-29-30 settembre

28-29-30 settembre, Sale Masterclass:
– Masterclass di liuteria per chitarra acustica con i docenti Bryan Galloup e Charles Fox, titolari di scuole di liuteria negli Stati Uniti.
– Masterclass di didattica per chitarra acustica con i docenti Micki Piperno, Clive Carroll e John Jorgenson.
Info e iscrizioni alle masterclass: tel. +39 0187 626993 / +39 0372 598011, info@armadilloclub.org
www.acousticguitarvillage.net/cremona-2018/corsi-di-formazione/

28-29-30 settembre, ore 10-19 (domenica 10-18), area Acoustic Guitar Village:
– Esposizione di liuteria, import, editoria e accessori per chitarra acustica, classica e moderna, con la presenza di liutai ed aziende internazionali.
– Mostra storica La chitarra con le buche a effe – Una mostra sulla chitarra archtop, a cura di Leonardo Petrucci.
– Mostra storica La chitarra in Italia tra l’800 e il ’900, a cura di Francesco Taranto: saranno esposti strumenti dei liutai Gennaro Fabricatore, Giovan Battista Fabricatore, Carlo Guadagnini, Gaetano Guadagnini, Francesco Guadagnini, Giuseppe Marconcini, Pasquale Vinaccia, Giacomo Rivolta, Giorgio Gatti, Lorenzo Bellafontana, Giuseppe Lecchi, Pietro Gallinotti, Luigi Mozzani, Nicola De Bonis, Vincenzo De Bonis, Orlando Raponi, Leone Sanavia, Rodolfo Paralupia.

Evento speciale L’influenza della liuteria spagnola storica nella chitarra contemporanea – La tradizione Hauser, a cura di Marco Ramelli, Gabriele Lodi, Hermann Hauser Guitar Foundation, Festival Corde d’Autunno, Acoustic Guitar Village, Cremona Musica:
– 28 settembre, Classic Guitar Stage, all’interno dell’Acoustic Guitar Village, ore 10.30: presentazione del progetto The influence of the Spanish guitar in Munich, a cura di Gabriele Lodi e Marco Ramelli; ore 11.30: seminario-master class “La musica di Castelnuovo-Tedesco”, a cura di Andrea Dieci; ore 15: presentazione del CD di Andrea Dieci, Toru Takemitsu – Complete Music for Solo Guitar, Brilliant Classics, registrato su Hauser I del 1939.
– 29 settembre, Events Area dell’Acoustic Guitar Village, ore 11.30: inaugurazione della mostra di chitarre storiche Hauser curata dalla Hermann Hauser Guitar Foundation con la preziosa collaborazione dell’ingegnere Massimo Raccosta (Raccosta Collection); ore 15.30, presentazione della mostra storica a cura di Klaus Wildner, Hermann Hauser e Massimo Raccosta.
– 29 settembre, Auditorium “Le Stanze per la Musica” presso il Museo Civico ‘Ala Ponzone’, ore 19,30: visita guidata al museo degli strumenti musicali con esecuzioni dal vivo di strumenti della collezione di Carlo Alberto Carutti a cura dell’Accademia di chitarra ‘A piú corde’; ore 20: aperitivo presso il cortile del Museo Civico; ore 20.30: concerto “Omaggio a Castelnuovo-Tedesco” di Kazuhito Yamashita con l’esecuzione del Quintetto op.143 e di una selezione dei Caprichos de Goya op. 195.
– 30 settembre, Events Area dell’Acoustic Guitar Village, ore 11.30: conferenza “Hauser Guitars: una tradizione che si rinnova di generazione in generazione”, con interventi di Hermann e Kathrin Hauser; a seguire: premiazione di Hermann Hauser con il Cremona Music Award.
– 30 settembre, Classic Guitar Stage, all’interno dell’Acoustic Guitar Village, ore 14.30: Hauser Sound Experience, esecuzioni su strumenti originali a cura di Aliosha De Santis con la collaborazione di Hermann Hauser.

Evento speciale I Convegno “La chitarra in Italia tra Ottocento e Novecento – Contestualizzazione storica dello strumento italiano nello sviluppo europeo”, progetto e coordinamento di Lorenzo Frignani e Francesco Taranto: si terrà nella Sala Eventi dell’Acoustic Guitar Village e vedrà come relatori Angelo Gilardino, Lorenzo Frignani, Mario Grimaldi, Giovanni Intellisano e Francesco Taranto. Interverranno inoltre Giacomo Parimbelli, Roberto Vallini, Mimmo Peruffo, Amenio Raponi, Filippo Michelangeli, Rosalba De Bonis, Senio Diaz e Simona Boni.

Eventi sui palchi
– 28 settembre, Demo Stage 1, ore 10-19: demo-showcase a disposizione degi espositori; Live Stage 2, ore 15-19: New Sounds Of Acoustic Music, contest per chitarristi acustici, cantautori-chitarristi, ensemble/band acustiche emergenti; Classic Stage 3, ore 10-19: concerti, showcase a disposizione dei maestri liutai, seminario “Tecnica, prassi e repertorio della chitarra nell’800” a cura di Francesco Taranto.
– 29 settembre, Demo Stage 1, ore 10-19: demo-showcase a disposizione degi espositori; Live Stage 2, ore 10-19: VI Italian Bluegrass Meeting, concerti, showcase, incontri, workshop con il coordinamento di Danilo Cartia, special guest: John Jorgenson; Classic Stage 3, ore 10-19: concerti, showcase a disposizione dei maestri liutai, seminario “Tecnica, prassi e repertorio della chitarra nell’800” a cura di Francesco Taranto.
– 30 settembre, Demo Stage 1, ore 10-18: demo-showcase a disposizione espositori; Live Stage 2, ore 10-18, “Corde & Voci d’Autore” in memoria di Stefano Rosso: celebrazione dei dieci anni dalla scomparsa di Stefano Rosso con, in apertura di giornata, il Premio Stefano Rosso per cantautori emergenti e, a seguire, la rassegna di cantautori-chitarristi in solo e in ensemble, con il coordinamento a cura di Andrea Tarquini e Francesco Lucarelli; Classic Stage 3, ore 10-18: concerti, showcase a disposizione dei maestri liutai, seminario “Tecnica, prassi e repertorio della chitarra nell’800” a cura di Francesco Taranto.
concerti, showcase a disposizione dei maestri liutai

Inoltre, conferenze, presentazioni, incontri presso l’Area Eventi all’interno dell’Acoustic Guitar Village.
Info: info@armadilloclub.org
www.acousticguitarvillage.net
www.cremonamusica.com/acoustic-guitar-village/