Acoustic Franciacorta X edizione – 30-31 agosto e 1-6-7-8 settembre

van-de-sfroos

Il festival Acoustic Franciacorta è arrivato alla decima edizione! Sui palchi, nelle chiese e nelle cantine dell’incantevole territorio della Franciacorta si alterneranno grandi chitarristi, tra i più quotati a livello internazionale, alcuni sempre presenti nelle più prestigiose rassegne che si svolgono in ogni angolo del mondo, altri magari non ancora conosciuti dal pubblico degli appassionati. Ci racconteranno le loro storie con le note e i suoni della sei corde e, come nelle passate edizioni, stupiranno l’ascoltatore con i loro virtuosismi e la magia di una tecnica chitarristica straordinaria.
Acoustic Franciacorta, iniziativa nata dieci anni or sono, è divenuta ormai popolare e attesa ad ogni inizio di settembre da un pubblico di fedeli appassionati. Come sempre, quest’anno ancor più del solito perché non ci saranno arpe, mandolini e altri strumenti a corde, unica protagonista sarà la chitarra acustica, lo strumento che ascolteremo in una parata di ben ventitre concerti, che si svolgeranno nell’arco di sette serate e due pomeriggi, toccando alcuni degli spazi più suggestivi dei Comuni di Erbusco, Ome, Rovato, Iseo, Corte Franca, Provaglio d’Iseo.
Sarà Jimmy Robinson, chitarrista americano, non molto conosciuto in Italia, maestro di fingerstyle, ad esordire a Erbusco, insieme al duo acustico di Giorgio Cordini e Mario Arcari. Il concerto si terrà venerdì 30 agosto in un nuovo spazio, la Cascina Pio IX, adagiata tra ulivi e vigneti, che per la prima volta ospiterà il festival.

jimmy-robinson

Il giorno dopo, sabato 31 agosto a Ome, presso la Chiesa di San Michele, sarà la volta di Gianfilippo Fancello, marchigiano, ventiseienne promettente chitarrista fingerstyle, poi di Giulio Tampalini, uno dei più quotati concertisti di chitarra classica a livello internazionale e infine di François Sciortino, considerato uno dei migliori talenti della chitarra acustica francese, dotato di un suono efficace e  personale in perfetto stile fingerpicking.
Peppino D’Agostino, italiano residente in California, showman virtuoso e compositore creativo e raffinato, si esibirà domenica 1 settembre a Rovato, nel chiostro del Convento dell’Annunciata, dopo il giovane Mario Romano e il duo siciliano dei Corimè, che si esprime con una world music sofisticata ed elegante.
Si riprenderà giovedì 5 settembre a Iseo, sul sagrato della Pieve di S. Andrea, con il blues di Alex Di Reto e con Terra & Acqua, un nuovo singolare spettacolo del cantautore Davide Van De Sfroos, un viaggio poetico ed emozionale alla scoperta dei luoghi e dei personaggi che hanno ispirato le sue canzoni e la sua musica. Davide canterà, accompagnato dalla sua chitarra, alcuni tra i brani più intensi, ambientati tra acqua, terra e fuoco.
Venerdì 6 settembre a Corte Franca, presso le Cantine Guido Berlucchi, sarà di nuovo chitarra classica con il bresciano Jacopo Dutti, prima di Andrea Valeri, veterano del festival, nonostante la sua giovane età, ventidue anni soltanto. A chiudere la serata sarà Michael Fix, eclettico chitarrista australiano, che spazia dal jazz al blues, dalla musica celtica ai canti popolari australiani, al country, alla musica classica e a composizioni originali.
Sabato 7 settembre il festival si trasferirà a Provaglio d’Iseo, davanti a Palazzo Francesconi e proporrà un terzetto di eccezione: dapprima Finaz, chitarrista della Bandabardò, che ha recentemente presentato l’originale CD Guitar Solo, poi Stefano Barone col suo apprezzatissimo ‘modern fingerstyle’ e infine il cantante, compositore e chitarrista australiano Derrin Nauendorf, che sarà una vera novità per il pubblico italiano di Acoustic Franciacorta.
Domenica 8 settembre si riprenderà nel pomeriggio a Provaglio d’Iseo con i tre finalisti del concorso chitarristico “Arrangiatevi!”, dei quali verrà proclamato il vincitore dalla giuria del festival. Si proseguirà con altri grandi chitarristi come Giovanni Pelosi che si esibirà in duo con la cantante Delia Morelli, Paolo Bonfanti che illustrerà un suo nuovo manuale edito da Fingerpicking.net, Dario Fornara con Cristina Meschia, alle prese con la presentazione di un nuovo album, per terminare con l’esibizione di un trio acustico, i Born in the Sixty, che presenteranno il loro repertorio di classici del folk-rock rivisitati in chiave acustica.
L’ultima serata di concerti è prevista domenica 8 settembre, a Erbusco, nel parco del Palazzo Comunale, con la partecipazione di Reno Brandoni, che ritorna per presentare nuove originali composizioni, del giovanissimo cantautore bresciano Alessandro Sipolo e di Ed Gerhard, uno dei più talentuosi e rappresentativi chitarristi acustici, maestro di fingerstyle, conosciuto in tutto il mondo.
Acoustic Franciacorta è anche l’esposizione dei liutai, che quest’anno si svolgerà il 7 e 8 settembre, una mostra di artigiani provenienti dall’Italia e dall’estero, caratterizzata da quello che ormai viene chiamato “Il pomeriggio dei liutai”: una dimostrazione delle creazioni degli artigiani della chitarra, che è contemporaneamente una rassegna di chitarristi curata da Alberto Caltanella. Ci saranno anche seminari, convegni, mostre fotografiche e un concorso chitarristico, aperto a tutti.
Sempre nell’ambito della due-giorni che concluderà il festival, l’associazione culturale Guarda la Luna, in collaborazione con lo studio di registrazione Omicron Studio, intratterrà appassionati e musicisti con “Tecniche di registrazione sonora”. Verrà ricreato l’ambiente di uno studio di registrazione in versione live, con l’allestimento di un impianto mobile con strumentazione d’avanguardia e verranno proposte tecniche, metodologie e trucchi per la produzione di una registrazione professionale. I musicisti che fossero interessati a una sessione di registrazione potranno prenotarsi alla segreteria del festival.
Per la decima edizione è stato realizzato un DVD retrospettiva delle edizioni di Acoustic Franciacorta dal 2004 al 2012: tutto il materiale video delle edizioni precedenti è stato selezionato e montato in un film-documentario contenente i momenti più entusiasmanti e le esibizioni più significative dei vari musicisti che si sono avvicendati sui palchi di Acoustic Franciacorta, dando vita a un racconto emozionante che è testimonianza di nove anni di grande musica.
Infine alcuni dei musicisti che hanno partecipato alle precedenti edizioni hanno permesso la pubblicazione di un loro brano originale, dando origine a un CD raccolta che costituisce indirettamente un resoconto di alcuni dei passaggi più esaltanti ad Acoustic Franciacorta.
Quello della decima edizione è un programma ricco e stimolante, pieno di proposte che creano interesse sia per chi vive e opera nel mondo della musica, con particolare attenzione alla chitarra acustica, sia per il curioso e l’appassionato. Nonostante il momento di crisi profonda, che in ogni settore, musica compresa, sembra proseguire costantemente senza concedere tregue, Acoustic Franciacorta riesce a rimanere importante punto di riferimento per il mondo della chitarra acustica, presentandone le varie sfaccettature con il costante impegno di offrire spettacolo, dando voce a musica di grande qualità.

Giorgio Cordini

Tutti i dettagli si trovano nel sito di Acoustic Franciacorta www.franciacortalaif.it o in www.fingerpicking.net.

PUBBLICATO
Chitarra Acustica, 7/2013, pp. 8-9

...sull'Autore

Related Posts

Lascia il tuo commento

*

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.