Acoustic Franciacorta: una canzone dei Beatles – Il vincitore della finaleAcoustic Franciacorta: A Beatles Song – The Winner of the Final

La VII edizione di Acoustic Franciacorta, su cui stiamo preparando un articolo riepilogativo, si è conclusa domenica 12 settembre con il magico concerto di Vincenzo Zitello che ha offerto, al pubblico accorso al Monastero di San Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo, la sua musica raffinata e suggestiva. Tutto questo dopo un pomeriggio estremamente impegnativo, iniziato davanti al Municipio di Provaglio d’Iseo con l’esibizione dei tre finalisti del concorso “Una canzone dei Beatles per la chitarra acustica” e terminato con la performance divertente e di alto livello tecnico dei Bluegrass Stuff.

Ma veniamo al concorso chitarristico dedicato ai Beatles: si sono esibiti Andrea Scognamillo, Paolo Capizzi e Federico Buccarelli. Particolarmente elaborata la versione di “Strawberry Fields Forever” di Andrea, che era risultata la preferita dal pubblico di Fingerpicking.net, ma non si trovava tra le prime classificate dalla giuria del concorso. Dopo l’esibizione dei tre finalisti, la giuria, presieduta da Reno Brandoni e composta da Andrea Carpi, Hermes Fornasari, Rolando Giambelli, Giovanni Pelosi e da me stesso, dopo un lungo confronto, ha dovuto riconoscere la qualità dell’arrangiamento e dell’esecuzione del brano di Andrea e lo ha proclamato vincitore.

Andrea Scognamillo (foto di Elio Berardelli)

Interessante il dibattito che si è aperto tra i sei giurati prima della proclamazione del vincitore. Anziché tener conto unicamente del banale conteggio di una votazione, si è analizzato ogni dettaglio delle tre versioni dei brani dei Beatles proposti dai concorrenti, cercando di valutare tutti gli aspetti sia dal punto di vista tecnico che creativo, affidandosi soprattutto alle emozioni che le tre esibizioni avevano suscitato in ognuno di noi. L’incontro dei ‘giurati’ è stato oltremodo interessante e il risultato della scelta quanto mai azzeccato, nonostante l’apprezzamento per gli altri due concorrenti Paolo Capizzi e Federico Buccarelli non sia venuto meno, vista l’ottima performance che entrambi ci hanno offerto. Andrea Scognamillo, il vincitore, se ne è andato raggiante dopo aver ricevuto l’ambìto premio, un amplificatore Jam 150, gentilmente offerto dalla SR-Technology di Recanati, che, mi diceva, era proprio in procinto di acquistare e quindi costituisce il miglior regalo che in questo momento potesse ricevere!

Non mi resta che concludere dando a tutti appuntamento alla prossima edizione di Acoustic Franciacorta 2011, con la promessa che verrà organizzato nuovamente un concorso dedicato alla chitarra acustica, aperto a tutti i ‘navigatori’ di Fingerpicking.net.

Giorgio Cordini

The seventh edition of Acoustic Franciacorta (which we are preparing to recap for you in an article) closed on Sunday September 12 with a magical concert by Vincenzo Zitello, who held the audience captive at the Monastery of San Pietro in Lamosa in Provaglio d’Iseo with his exquisite, evocative music. This rounded off an extremely busy afternoon, which began in front of the Town Hall in Provaglio d’Iseo with performances by the three finalists in the competition entitled “A Beatles Song for Acoustic Guitar” and ended with a fun and technically brilliant performance by Bluegrass Stuff .

But back to the guitar competition dedicated to the Beatles: the finalists were Andrea Scognamillo, Paolo Capizzi and Federico Buccarelli. Andrea’s version of “Strawberry Fields Forever” was particularly elaborate and made him a favorite with Fingerpicking.net followers, although he wasn’t rated quite so highly by the competition judging panel. After seeing the three finalists play, and after a long debate, the judging panel, chaired by Reno Brandoni and made up of Andrea Carpi, Hermes Fornasari, Rolando Giambelli, Giovanni Pelosi and myself, had to recognize the quality of Andrea’s musical arrangement and his performance and declared him the winner.

Andrea Scognamillo (foto di Elio Berardelli)

An interesting debate took place between the six judges before the winner was announced. Rather than just mundanely counting votes, we analyzed every detail of the three versions of the Beatles songs performed by the finalists, assessing all aspects from both a technical and creative point of view, and above all trusting the emotions that the three performances aroused in each of us. The deliberations of the ‘jury’ were fascinating and they were spot on in their choice, even though the other two contestants, Paolo Capizzi and Federico Buccarelli, also received high praise for their superb performances.
The winner, Andrea Scognamillo, left beaming after receiving the coveted prize, a Jam 150 amplifier, kindly provided by SR Technology in Recanati. Andrea told me he was just about to buy one himself and so it was the best gift he could have wished for right now!

All that’s left for me to do now is to invite you all to the next edition of Acoustic Franciacorta 2011, with the promise that another acoustic guitar competition will be organized, open to all our Fingerpicking.net ‘followers’.

Giorgio Cordini

...sull'Autore

Related Posts

  1. federico Reply

    “ottima performance…”, “musicisti di prim’ordine…”
    mi avete convinto: parteciperò anche alla prossima edizione… ma solo se alla finale si potrà suonare in playback XD

    ancora complimenti ad Andrea, Paolo e anche a me 😉
    f.

  2. xana Reply

    Ringrazio per l’ennesima volta la giuria e tutta l’organizzazione dello splendido evento. Il prossimo anno cerchero’ di essere presente per piu’ giorni gustandomi cosi’ la rassegna.
    I miei piu’ sentiti complimenti a Federico Buccarelli e a Paolo Capizzi, musicisti di prim’ordine!
    Complimenti a tutti!

Lascia il tuo commento

*

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.