Acoustic Franciacorta: la nona edizione

cordini

Ci siamo anche quest’anno: Acoustic Franciacorta sta per iniziare! Sarà sabato 25 agosto a Marone la serata di avvio. Potremmo chiamarla anteprima, ma in realtà si tratta di tre concerti, ognuno di un genere musicale diverso, come è abitudine per il festival chitarristico della Franciacorta. È quindi una sera come tutte le altre all’insegna della buona musica, soltanto anticipata per poter coinvolgere come pubblico anche i turisti che in quel periodo sono ancora presenti sul lago d’Iseo.
In questo momento di crisi profonda siamo comunque riusciti a realizzare anche la nona edizione, riuscendo così a tener viva una manifestazione cui anche quest’anno otto Comuni hanno deciso di aderire, nonostante le difficoltà in cui versano le casse delle amministrazioni pubbliche. Il festival, che si svolge in una zona della provincia di Brescia ricca di vigneti che danno origine ai vini brut con le bollicine, tanto apprezzati in tutto il mondo, anche quest’anno scopre e propone nuovi incantevoli luoghi e straordinari fuoriclasse della chitarra, alcuni dei quali per la prima volta in Italia. Ci saranno anche musicisti che hanno frequentato nel passato Acoustic Franciacorta, e che ritornano perché il successo riscontrato alla loro precedente apparizione è stato talmente caloroso da suscitare precise richieste e da sollecitare un loro ritorno.
Come detto si comincia da Marone, sul lago d’Iseo, il 25 agosto. Sul sagrato della Chiesa Parrocchiale, in riva al lago, in uno spazio chiuso al traffico, si alterneranno Luca Pedroni con il suo accattivante ‘modern fingerstyle’, il trio Suona Libero di Giorgio Cordini con Maria Alberti e Cesar Rivero, che propone un insolito mix di canzone d’autore e musica popolare sudamericana, e infine il cantautore Goran Kuzminac in duo con il flautista Giacomo Lelli.
Venerdì 31 agosto Acoustic Franciacorta si trasferirà a Iseo, nella piazza del sagrato della Pieve di S. Andrea, per tre momenti musicalmente tra loro molto diversi: il fingerstyle composto e raffinato di Giovanni Ferro, la chitarra classica di Piera Dadomo e, per finire, le canzoni vecchie e nuove di Shel Shapiro, anima negli anni ’60 del gruppo dei Rokes, che ha fatto sognare diverse generazioni con brani rimasti ormai veri e propri inni di protesta e di speranza, come “La pioggia che va” e “Che colpa abbiamo noi”.
Il giorno successivo a Corte Franca nel verde degli spazi messi a disposizione dalla Cascina Clarabella, struttura che, operando nel campo del sociale, ha sviluppato una quotata cantina che produce vini di qualità, potremo ascoltare il duo di Marco Zappa, chitarrista e cantautore svizzero, e il fingerstyle di Emil Ernebro, giovanissimo chitarrista svedese con abilità incredibili, dotato di una tecnica versatile e brillante.
Domenica 1 settembre a Rovato, nello splendido chiostro del Convento dell’Annunciata, si alterneranno il duo del chitarrista classico Gabriele Zanetti e di Anca Vasile, virtuosa violinista rumena, Peo Alfonsi, chitarrista jazz sardo, in questi anni stretto collaboratore del grande Al Di Meola, e Peter Finger, il musicista tedesco che aveva incantato a Acoustic Franciacorta nel 2007, con un indimenticabile concerto al Monastero di San Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo.
Nuova location per Capriolo, giovedì 6 settembre: il giardino dello storico Palazzo Roquez Bizot Lantieri ospiterà innanzitutto il trio acustico Band on the Roof, che propone la musica dei Beatles, in particolare di Paul McCartney, con una competenza e una capacità di interpretazione sorprendenti. Poi sarà la volta di Sergio Altamura, sofisticato musicista pugliese, maestro della chitarra acustica contemporanea, e di Mauro Di Domenico, chitarrista classico napoletano con un repertorio che spazia dal flamenco alla musica da film.
Si prosegue il giorno successivo a Ome, anche qui in un nuovo incantevole spazio, quello del Santuario della Madonna dell’Avello, con Pino Forastiere, una delle punte di diamante della chitarra acustica italiana a livello internazionale, Francesco Piu, una miscela esplosiva di blues, funky e soul in chiave acustica, e Jon Gomm, cantante-chitarrista, un vero virtuoso del suo strumento, con uno stile incredibile che gli permette di simulare suoni di batteria, linee di basso, fraseggi e melodie.
Sabato 8 settembre, a Palazzo Francesconi a Provaglio d’Iseo, inizia sin dal primo pomeriggio l’esposizione di liuteria, rassegna dei migliori liutai italiani che mettono in mostra le loro più recenti creazioni e che, con l’aiuto di alcuni tra i più validi chitarristi del mondo di fingerpicking.net, presentano e dimostrano i loro strumenti nel corso di un “Pomeriggio dei liutai”, a loro completamente dedicato. L’esposizione prosegue fino a domenica sera con altre iniziative come la mostra degli strumenti dei mitici Rolling Stones, dimostrazioni e laboratori sull’alta fedeltà e la registrazione, presentazioni di libri e manuali musicali e tante altre proposte, tra cui un concorso dedicato a chitarristi acustici emergenti, il cui vincitore verrà premiato con un amplificatore SR Technology. Nella stessa giornata di sabato Palazzo Francesconi ospiterà anche il concerto serale, che vedrà sul palco il chitarrista classico Emanuele Buono, poi Massimo Varini, presente anche nel pomeriggio con un seminario sulla “Chitarra acustica nel pop”, e Antonio Forcione, molisano trapiantato a Londra sin dagli anni ’80, fantasioso chitarrista dallo stile originalissimo, difficilmente decifrabile.
Domenica 9 settembre si riprenderà nel pomeriggio a Provaglio d’Iseo con la presenza di altri validissimi chitarristi come Walter Lupi, il giovanissimo Lorenzo Favero, Alberto Caltanella e lo svedese Jimmy Wahlsteen, astro emergente della chitarra acustica fingerstyle, che già frequenta i maggiori festival internazionali. La sera, Acoustic Franciacorta si sposterà a Erbusco per i tre concerti conclusivi. Qui, nel parco del Palazzo Municipale, ascolteremo Giovanni Pelosi, fingerpicker romano che da anni non manca mai all’appuntamento con il festival, Jontom con il suo ukulele e Vincenzo Zitello, arpista celtico già presente negli anni scorsi, che ritorna con le sue singolari invenzioni per farsi nuovamente apprezzare e applaudire.
Per tutta la durata del festival si potrà inoltre ammirare l’esposizione dei quadri del pittore bresciano Piero Tramonta, che ha realizzato alcune sue opere ispirandosi ad Acoustic Franciacorta. Sarà presente dal 31 agosto al 9 settembre all’Arsenale di Iseo, insieme alla mostra di fotografie di Elio Berardelli, che ritrae i momenti salienti delle edizioni precedenti del festival.
Insomma, anche quest’anno siamo riusciti ad approntare un programma ricco e diversificato, spinti da una passione infinita, con il costante impegno di offrire spettacolo e di garantire musica di grande qualità. L’ambiente, costituito dalle incantevoli location del territorio, il calore e l’attenzione del pubblico, il clima di serenità e di collaborazione che si respira al festival, hanno sempre prodotto effetti positivi sulla qualità dei concerti: in diverse occasioni protagonisti illustri hanno richiesto la registrazione della loro esibizione, dichiarando che si erano resi conto di aver realizzato uno dei loro migliori concerti proprio a Acoustic Franciacorta. Mi auguro che ciò continui a succedere per questo e i prossimi anni!

PUBBLICATO

 

 

 

Chitarra Acustica, 7/2012, pp. 6-7

...sull'Autore

Related Posts

  1. Giorgio Cordini Reply

    Ora pensiamo alla decima edizione di Acoustic Franciacorta, dal 30 agosto all’8 settembre 2013.
    Per il prossimo inverno vedremo…

  2. francesco lancia Reply

    ciao giorgio,
    volevo sapere se si farà anche in autunno franciacorta winter, spero magari che verrà aggiunto qualche seminario pomeridiano…

  3. Giorgio Cordini Reply

    a presto verrà anunciato il programma della decima edizione di Acoustic Franciacorta. Intanto puoi curiosare qui http://www.franciacortalaif.it/laif_sito/af.htm per le novità di quest’anno

  4. trasporti Reply

    Molto bello il blog… però aspetto nuovi post, è da troppo tempo che non ci sono aggiornamenti. Vabbe’, intanto mi sono iscritto ai feed RSS, continuo a seguirvi!

Lascia il tuo commento

*

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.